“Tutti a Teatro” per i piu bisognosi

“Tutti a teatro!” E’ un progetto promosso dalla sezione “Industria Culturale e Creativa” dell’Unione Industriali Napoli, presieduta da Antonio Parlati, che permette a disabili e loro familiari di assistere gratuitamente a un ciclo di spettacoli loro riservati.


L’iniziativa gode del patrocinio morale del Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, attraverso l’Associazione “Tutti a Scuola onlus”.
Per illustrare l’iniziativa si è tenuta venerdì 25 nella sala Amato dell’Unione Industriali la conferenza stampa a cui sono intervenuti i rappresentanti dei quattro teatri coinvolti, Marisa Laurito (Trianon), Gaetano Liguori (Totò), Claudia Mirra (Diana), Emmanuela Spedaliere (San Carlo).
Il fulcro dell’iniziativa è l’inclusione, una parola che si aggiunge nella magia del teatro.
Il direttore Antonio Parlati “teniamo molto alla possibilità di ripresa del teatro e con questa iniziativa vogliamo aprire le porte anche a coloro che hanno meno possibilità di poter accedervi sia per problemi economici che logistici, pensiamo alle persone disabili ad esempio”.
“Ci tengo a dire, continua il direttore, che questa iniziativa è stata accolta con entusiasmo subito da tutti i maggiori teatri napoletani e sono sicuro che altri si aggiungeranno.
Toni Nocchetti “Presidente associazione ‘Tutti a scuola onlus’, è un modo gentile, una carezza che noi proviamo a dare ovviamente, non da soli, per provare a restituire la magia del teatro a famiglie che vivono ancora una condizione di totale isolamento e difficolta economiche.
Abbiamo chiamato il San Carlo, in primis, che ha risposto subito positivamente, anche perché è collegato all’Unione Industriali da tempo, via via tutti gli altri.
Questa vuole essere anche un’occasione per togliere le barriere architettoniche o fare presente di quanto disturbino di quanto possono nuocere.
È un modo per mettersi a disposizione della città, donarsi a coloro che fanno fatica, i biglietti sono gratuiti e abbiamo collegato questa iniziativa al welfare del comune di Napoli e far godere del teatro persone che normalmente non se lo possono permettere.
La soddisfazione per il progetto espressa da Marisa Laurito direttore artistico del teatro trianon Viviani “ è una gioia portare felicità e cultura a persone che non hanno quotidianamente la possibilità di accedere per difficoltà non solo economiche ma proprio di fatto al teatro secondo me è una grandissima idea”.
“Ecco, la cultura fa volare, una manifestazione a cui aderiamo entusiasti, il segno più importante secondo me è che la cultura guarisce”.
Il primo evento in programma, “Adagio napoletano”, si svolgerà domenica 28 novembre alle 18 al teatro Trianon.