Nasce “Imediterranei”

In occasione della Giornata internazionale del Mar Mediterraneo, si è tenuta la presentazione del nuovo brand editoriale “iMediterranei” che prevede un magazine e una trasmissione televisiva in onda su Canale 21.


All’ Auditorium del Museo Archeologico di Napoli ieri la conferenza stampa moderata dalla giornalista Matilde Andolfo in cui sono intervenuti il direttore del Museo Paolo Giulierini, l’assessore regionale al Turismo Felice Casucci, il direttore generale della stazione Zoologica Dorhn Fabrizio Vecchi, Annamaria Palmieri assessore alla scuola al Comune di Napoli e Salvatore Agizza ideatore del progetto e imprenditore.
I lavori si sono aperti con unintervento di Paolo Giulierini ”Imediterranei è una sfida , un racconto di popoli , comunità legate al mare, il mediterraneo è una delle prossime sfide del Mann, dopo la mostra Thalassa sarà una sezione permanente del Museo.
Stiamo pensando di dedicare una mostra permanente al mare al Mediterraneo la possibilità di dare uno spazio permanente a Mediterraneo al mare Tutto ciò che vive nel mare e che possa essere di congiunzione con la stazione zoologica Anton Dohrn che ha riaperto da poco”
L’assessore Casucci “ Questa voglia di ripartire, questa è una conversazione che nasce il periodo di pandemia e si sviluppa adesso con questo con questa amicizia e questo progetto in un mondo di relazioni, di comunità di mare passando per il turismo che è il punto focale.
Mi fa piacere poter partecipare alla nascita di questo progetto, saluto il direttore del museo e con questo approfitto per salutare Agizza imprenditore ed archeologo per portare avanti un progetto così impegnativo in un momento del genere, è una cosa ancora più difficile per non dire rischiosa.
La Palmieri assessore alla Scuole dal comune di Napoli “Il sindaco mi ha delegato di portarvi i saluti e di congratularmi con voi per questa bellissima iniziativa editoriale.
Mediterranei è una bella parola sono perfettamente d’accordo su quello che è stato detto dando, state facendo cultura che è una parola importante,
E’ una iniziativa che parla di mare popoli che si affacciano , verso il porto verso tutto ciò che incontro, sentire parlare di iniziative che danno ascolto al nostro territorio da San Giovanni ai Campi Flegrei per liberare il mare e dar voce ad esso
E noi ci rendiamo conto di quanto sia importante anche per chi vive il territorio che andrebbero più coinvolti, è un patrimonio il Mediterraneo è un crocevia di popoli, di bellezza e mi fa ancora piacere che voi abbiate scelto questo titolo per dare voce anche alll’archeologia marina di cui si parla troppo poco”.
Il progetto prevede un magazine diretto dalla giornalista Matilde Andolfo, una trasmissione su canale 21 un sito web e canali social,
Ad inizio evento sarà distribuita la primissima copia del magazine iMediterranei, che in questo numero dedica un servizio alla Campionessa Mariafelicia Carraturo che ha stabilito il nuovo record mondiale di apnea “assetto variabile con monopinna” scendendo alla profondità di 115 metri in 3 minuti e 4” con la storia di copertina al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, con una foto di Atlante Farnese ed il titolo sulle nuove rotte del Mare Nostrum.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.