“Muoviamo gli ingranaggi”, un formato di pasta per beneficenza

Giovedì 6 novembre alle ore 17.30 al PAN si terrà il vernissage di apertura della mostra I’Mperfect. Intervengono la curatrice Monica Massera, i quindici designer in mostra, l’assessore regionale al turismo Pasquale Sommese, il presidente della V Municipalità Mario Coppeto, la direttrice del Santobono-Pausilipon Annamaria Minicucci, Enrico Inferrera, presidente Confartigianato Napoli.

Questa mostra, che durerà fino al 26 novembre, vuole portare all’attenzione e fare emergere, in un momento storico caratterizzato da grande crisi economica e sociale, l’alto valore ed il peso sostanziale del lavoro di un folto gruppo di architetti e designers campani. Attraverso un movimento fortemente radicato sul territorio, il design, muove un intero settore economico. In questo momento l’Italian Design  come fenomeno culturale è una realtà molto presente e viva, ma non ancora abbastanza valorizzata in una città come Napoli e in Campania. Il Tema ruota intorno al racconto che descrive come si sviluppa il lavoro del  designer e come questo sia parte integrante della realtà quotidiana presente nella vita di tutti a vari livelli. Da un lato, il processo creativo è un processo da cui scaturiscono non solo i prodotti, ma anche le reti sociali che i prodotti portano con sé, che essi rendono possibili e da cui sono resi possibili. Dall’altro lato, è sempre un processo collettivo in cui il designer, l’ oggetto e chi lo usa, esercitano la propria influenza. In un territorio “complicato”, dall’incontro della tradizione con scienza e tecnologia nella più recente riflessione sul design possono scaturire nuovi scenari e nuove prospettive. Tutto questo si colloca  nella più complessa delle realtà: Napoli, la città diffusa.

15 designers, mostrano il loro processo creativo:

L’ ideazione: è generata da una richiesta specifica ma anche da un bisogno personale, da una semplice necessità.

Lo sviluppo del progetto: è caratterizzato dalla ricerca, dallo studio dalla verifica, da un impegno continuo.

La prototipazione: è il momento della verifica. Fortemente legata al mondo produttivo, agli artigiani che realizzano il manufatto, o in alcuni casi all’autoproduzione.

La mostra è accompagnata da numerose iniziative collaterali con workshop, seminari, convegni e un progetto benefico denominato “Muoviamo gli ingranaggi”: un concorso per la creazione di un formato di pasta il cui primo prodotto è già sul mercato e viene prodotto e distribuito da Molino Falco, una importante azienda artigianale inserita nel circuito Eccellenze campane, i cui proventi verranno devoluti alla Fondazione Santobono insieme alla pastorale universitaria della Curia di Napoli.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.