Qualità della vita Il Sole 24 Ore: Zaia fiero del suo territorio

Qualità della vita Il Sole 24 Ore: Zaia fiero del suo territorio

Nella graduatoria finale delle 107 province italiane, il Veneto vede Verona, Treviso e Venezia tra le prime dieci (e tutte in deciso miglioramento rispetto allo scorso anno), seguite da Vicenza all’11° posto.  Più distanziata Padova, al 23° posto, ma anch’essa in recupero di 10 punti rispetto allo scorso anno.

“Dati che smentiscono ancora una volta gli stereotipi di un Nordest legato solo ai ‘schei’, egoista e rancoroso, e che confermano invece la vivace apertura di una terra che vanta il maggior numero di siti Unesco, che sa essere ponte tra Occidente e Oriente, e non solo grazie a Venezia” commenta così il governatore Luca Zaia lo scenario tracciato dal rapporto 2019 sulla qualità della vita in Italia, pubblicato da Il Sole 24 ore in una edizione  extra large per celebrare i 30 anni dell’indagine del quotidiano economico. Il sondaggio misura il benessere nelle province e nelle città metropolitane italiane con 90 indicatori, mette in luce le performance positive delle grandi città, ma anche i primati delle province autonome di Trento, Bolzano e Aosta. Ultima Caltanissetta.

“La società veneta – continua il presidente della Regione del Veneto in un comunicato – , fatta di tanti cittadini che credono nella solidarietà e nella partecipazione attiva. di tanti amministratori e di bravi sindaci – che al di là del colore politico, hanno  in testa i valori del buon vivere, della coesione civile e del rispetto – è sempre in testa per qualità della vita. Siamo una società che conosce la solidarietà per i più fragili, come dimostrano le statistiche che evidenziano che un veneto su 5 fa volontariato”.

“Si tratta di una valutazione complessiva – conclude Zaia – fatta non solo di Pil ma di benessere a 360 gradi, dalla salute all’ambiente, dalla cultura alla mobilità, dalla sicurezza al lavoro, alla giustizia. La media complessiva degli indicatori di ‘qualità’ del buon vivere ci vede al terzo posto, alle spalle di due regioni autonome Val d’Aosta e Trentino Alto Adige, che vivono contesti storico-geografici e amministrativi incomparabili con i nostri”.

Approfondisci qui

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.