Al Museo del Saxofono si fa anche gospel

Si trova a Fiumicino, e più precisamente a Maccarese, l’unico Museo del Saxofono al mondo, nato nel 2019 e che ospita la più grande collezione esistente di saxofoni.

Il Museo gode del Patrocinio di Comune di Fiumicino e dell’Ambasciata del Belgio, nazione d’origine di Adolphe Sax, l’inventore dello strumento nel lontano 1841.

Tra le numerose iniziative del Museo, diretto da Attilio Berni – musicista e collezionista di fama internazionale – va segnalata la rassegna “I concerti al Museo”, il cui secondo appuntamento ha visto l’esibizione del duo composto da Dimitri Grechi Espinoza (sax tenore) e Paolo “Pee Wee” Durante (pianoforte e organo Hammond).

Il progetto dei due musicisti, che da anni condividono la ricerca e la passione per la musica afroamericana nelle sue diverse sfumature, è un viaggio nel grande repertorio del Gospel, una musica nata per dare energia al corpo e speranza all’anima.

Se l’origine della musica Gospel è l’ambito religioso, e precisamente il Cristianesimo (del resto “gospel” significa “vangelo”) praticato negli USA dalla comunità afroamericana circa un secolo fa, la sua popolarità ha ben presto oltrepassato i confini delle chiese per raggiungere il pubblico internazionale, così come c’è stata una naturale ramificazione in termini di stili e di generi. Al giorno d’oggi, la musica gospel vanta appassionati in tutto il mondo, ed è oggetto di festival e di rassegne un po’ ovunque. Grechi Espinoza e Durante hanno regalato al pubbico quasi due ore di splendida musica, tra brani noti e meno noti, per chiudere con la famosissima “When the Saints go marching in”, uno degli spiritual più famosi, reso celebre da Louis Armstrong con la sua prima incisione del 1938. Una performance di qualità, che al piacere di ascoltare ottima musica ha visto abbinata la novità di ascoltare anche un pregiatissimo sax, tra i pezzi più importanti della collezione museale, che si può ammirare nel video sottostante.