Al Moro il quintetto di all stars con Bosso ospite speciale

Un concerto che non è esagerato definire un vero evento quello in scena venerdì 2 febbraio al Moro di Cava de’ Tirreni.

Sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi, suoneranno Michael Rosen sax; Fabio Zeppetella chitarra elettrica; Alberto Gurrisi organo Hammond; Lorenzo Tucci batteria con Fabrizio Bosso alla tromba come ospite speciale.

Bop del terzo millennio. I suoi attacchi sono micidiali, il suo senso dello swing proverbiale, il suo eloquio torrenziale. Ma Fabrizio Bosso dispone anche di altre frecce e lo sta dimostrando negli ultimi anni, dopo i folgoranti esordi: la voglia di sbalordire ha infatti lasciato il posto a un equilibrato mix di virtuosismo e poesia. Il trombettista torinese è oggi un artista maturo, capace di agire in più direzioni, di partecipare a omaggi a illustri colleghi come Miles Davis e Don Cherry, di confrontarsi con la musica di Nino Rota, di dialogare con musicisti dal background diverso dal suo come il fisarmonicista Luciano Biondini.  

Il jazz di questa band è magnetico e imprevedibile, composizioni originali attraversate da umori e sensazioni del momento con riletture di brani che hanno fatto la leggenda del jazz. Una musica senza confini.

Dì la tua...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CHIUDI
CHIUDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: