Castellammare di Stabia diventa plastic free

Castellammare da oggi diventa plasticfree e dice no alla somministrazione di plastica non biodegradabile. Per evitare di ritrovarci la plastica persino nel piatto. 

Uno studio dell’università di Newcastle in Australia suggerisce che una persona in media potrebbe arrivare ad ingerire circa 5 grammi di plastica alla settimana, ossia che ognuno di noi mangia l’equivalente di una carta di credito alla settimana in microplastica nascosta tra cibi e bevande.

L’inquinamento da microplastiche, cioé le particelle di plastica di dimensioni inferiori a 5 mm, è estremamente pericoloso per noi, ma anche per l’ambiente: altera le condizioni del suolo, lo impregna di sostanze chimiche nocive e ha un impatto importante sulla salute della fauna.

Castellammare da oggi diventa plasticfree e dice no alla somministrazione di plastica non biodegradabile. Per evitare di ritrovarci la plastica persino nel piatto.

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.