Bando per creare le filiere 4.0 in Lombardia

È uscito un bando per l’aggregazione di imprese a supporto della digitalizzazione, che promuove la costituzione delle filiere 4.0: Voucher Digitali I4.0 – 2018 Misura A in collaborazione con le Camere di commercio lombarde e Unioncamere Lombardia.

Il bando è indirizzato a progetti 4.0 che vedono la partecipazione di un minimo di tre imprese. I progetti devono essere proposti da una azienda referente alla quale si aggiungono due imprese, oppure da un soggetto proponente che fa da coordinatore per tre imprese.

La Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi aderisce al Bando che si rivolge alla totalità delle imprese lombarde e risponde a obiettivi complementari:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra piccole e medie imprese e tra esse e soggetti  qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, in una logica di filiera produttiva, di aggregazione e condivisione delle tecnologie e attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;
  • promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

Lo scopo a lungo termine è stimolare la domanda di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0.

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a 1.605.000 euro, di cui 700.000 euro per le imprese di Milano Monza Brianza Lodi.

L’intensità del contributo è pari al 70% dei costi ammissibili ed è ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher.

I voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare ad un progetto proposto da un unico proponente che indichi in domanda l’elenco delle imprese che saranno coinvolte.

Come si usa il bando

Il bando serve a promuovere l’utilizzo di servizi e soluzioni in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0 tramite la realizzazione di progetti che prevedano la collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie digitali I4.0

I progetti ammissibili sono all’interno del perimetro delle tecnologie 4.0 – spesa massima coperta è 15.000 euro e si ammette 50% consulenza, 50% bene strumentale.

L’investimento minimo è di 5mila euro. Il contributo massimo è di 15mila euro.

Le spese sono ammissibili per servizi di consulenza e/o formazione, da sostenere in modo obbligatorio, relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2 del Bando; per investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto nel limite del 50% del totale della spesa prevista dall’impresa.

È prevista una procedura a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto. Responsabile del procedimento è il Direttore Operativo di Unioncamere Lombardia.
Si presenta domanda entro le ore 16:00 del 29 ottobre 2018.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.