Nuove povertà, congresso della Croce Rossa

mini_momento_del_congressoPrivatizzazione della Croce Rossa, volontari a confronto. Si è tenuta ieri mattina nell’auditorium della scuola media comprensiva “De Curtis”, l’assemblea della Croce Rossa Italiana organizzata dai volontari del Comitato Locale Napoli Nord. Nella sala piena di divise rosse, si è svolto l’incontro nazionale rivolto ai Presidenti e ai Delegati dei Comitati locali, provinciali e regionali della Croce Rossa, per creare una nuova visione comune e condivisa, a seguito del processo di privatizzazione rigiurante l’associazione che da Ente pubblico è stato trasformato a seguito di decreto approvato dal governo nazionale ad Associazione privata di interesse pubblico. L’introduzione è stata curata dal Presidente del medesimo comitato, Giambattista Ganzerli con la presenza della massima carica Regionale dell’associazione Stefania Pisciotta e dal Presidente del Comitato Provinciale di Napoli, Paolo Monorchio. “ Sono fiero e soddisfatto del risultato che grazie al scarifico e all’impegno disinteressato dei volontari è stato possibile attuare – dice Ganzerli – “ Sul palco i rappresentanti dei rispettivi comitati provinciali di Avellino, Benevento, Salerno e Caserta, e il dott. Roberto Antonini, delegato nazionale per le emergenze della Croce Rossa. “ L’incontro vuole essere il trampolino per rafforzare l’identità di Croce Rossa, comprendere i trend umanitari e definire una visione rispetto alle principali sfide da affrontare in futuro. Un cambiamento già in atto, e caratterizzato dall’adozione di nuovi obiettivi strategici per il futuro. Per affrontare nuove sfide umanitarie di un mondo in continua evoluzione, è necessario un cambio di mentalità, che CRI intende promuovere nel territorio nazionale – ha affermato in sintesi il Presidente Regionale Stefania Pisciotta – . Presenti il primo cittadino di Casavatore Salvatore Sannino, l’on. Angelo Marino, il Senatore Pasquale Sollo, i consiglieri Antonio Rega, Pasquale Palmentieri , Vito Marino e il vice sindaco di Arzano Mauro Annibale. Durante l’evento i partecipanti hanno potuto assistere a relazioni di grande ispirazione così come hanno partecipato attivamente ai molti workshop tematici che sono stati proposti. “ Iniziative del genere sul nostro territorio sono sempre ben accette – ha dichiarato l’On Angelo Marino – . Bisogna dare la giusta spinta al volontariato attraverso cui è possibile incidere positivamente nei confronti dei ceti meno abbienti e del dramma dei flussi migratori “ . I crocerossini hanno anche raccontato come la Croce Rossa Italiana è impegnata ogni giorno attraverso le sue attività per far fronte alle nuove emergenze umanitarie. “ In una società, dove il numero dei “vulnerabili “è in continua crescita, diventa doveroso ed essenziale rivedere le modalità di azione del Volontariato sul territorio, per una maggiore e migliore efficacia accanto a chi per la crisi si trova in questo momento in difficoltà economiche e del nuovo dramma sociale quali l’immigrazione – afferma il Presidente del comitato provinciale di Napoli Paolo Monorchio- “. Gli Obiettivi rinnovano l’impegno della Croce Rossa ad affrontare le continue sfide umanitarie facendo tesoro della propria tradizione ed esperienza nel campo umanitario.