Napoli: Al San Paolo cibo e bevande solo in contenitori di carta

galaIl divieto è stato disposto dal Prefetto di Napoli, Francesco Musolino, per finalità di carattere preventivo, in occasione dell’incontro di calcio Napoli – Roma che si disputerà il prossimo 9 marzo presso lo stadio “San Paolo”.

La vendita di bevande è vietata, unicamente, tre ore prima dell’inizio della gara fino a due ore dopo il termine della stessa, oltre che all’interno dello stadio San Paolo anche presso tutti i pubblici esercizi ed esercizi commerciali ubicati nelle seguenti arterie stradali:

–     via Cinthia, altezza via Terracina, via Leopardi, via A.Doria, viale Augusto fino a Piazza Italia, via G.Cesare fino a Piazza Italia, via Campegna, via Diocleziano fino all’incrocio con via Cavalleggeri, viale Kennedy fino all’ingresso della  Mostra d’Oltremare, nell’intero Piazzale Tecchio, in Largo Matteucci e Barsanti, via Claudio, via Marconi, via Terracina compresa nel tratto tra l’incrocio con via Cinthia/via Leopardi e l’Ospedale San Paolo.

Resta consentita la commercializzazione delle bevande solo in bicchieri di plastica leggera o carta.

Il consumo di bevande in contenitori di vetro è vietato, dalle ore 17.45 alle ore 23.00, nelle seguenti arterie circostanti lo stadio S.Paolo:

–     viale Augusto fino a piazza San Vitale, piazzale Tecchio, largo Matteucci e Barsanti, via Claudio, viale Marconi, via Terracina dall’incrocio con via Cinthia all’incrocio con viale Marconi, piazzale D’Annunzio, via De Gennaro, via Galeota, via Tansillo, piazzale Azzurri d’Italia.

L’ordinanza ha altresì previsto che il Comune di Napoli incarichi l’ASIA di provvedere alla rimozione delle bottiglie di vetro e di lattine rinvenute abbandonate in tutti i tratti viari e nel periodo temporale sopra indicati.