Con Play And The City anche la città si mette in gioco!

Domani anteprima con la rassegna collaterale del Festival del Gioco, realizzata in collaborazione col Comune di Modena.

Tra gli eventi, la Tavola Esagonale sul rapporto tra ‘Gioco e Realtà’, i divertenti Larp, ovvero Giochi di Ruolo dal Vivo.

Mentre ai padiglioni del Quartiere fieristico si stanno ultimando i preparativi per l’ottava edizione di Play – che aprirà i battenti sabato mattina alle ore 9.00 – già da domani venerdì 1 aprile Modena diventa la capitale italiana del gioco con le gustose anteprime ludiche di Play And The City, il fuorisalone del Festival del Gioco che propone oltre 30 eventi ludici nei luoghi più suggestivi del Centro storico della città.

Ad aprire ufficialmente il ricchissimo programma della terza edizione della rassegna organizzata in collaborazione con il Comune di Modena, sarà la Tavola Esagonale, ovvero il consueto approfondimento scientifico sui saperi ludici che quest’anno ha come tema ‘Gioco e Realtà’. Dalle ore 9.00 alle ore 19.00 presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza in via S. Geminiano importanti relatori italiani e stranieri, accademici, operatori del settore e giocatori esperti – tra cui gli autori di giochi Jason Matthews di “Twilight Struggle” sulla Guerra Fredda e Malik Hyltoft inventore degli Edu Larp – esploreranno la complessa relazione che lega la dimensione ludica a quella reale

Ma saranno i Larp – ovvero i Giochi di Ruolo dal Vivo, di cui dopo il grande successo dello scorso anno si tiene nell’ambito di Play And The City la seconda edizione del raduno nazionale degli appassionati – a trasformare domani, sabato e domenica luoghi come la Ghirlandina, i Musei Civici e il nuovo spazio per l’arte contemporanea MaTa, il Lapidario Romano, il Palazzo Comunale, il Teatro Comunale Luciano Pavarotti tra gli altri.