UN “PONTE DI NOTE” TRA TORINO ED IL LIBANO

UN “PONTE DI NOTE” TRA TORINO ED IL LIBANO

Il tradizionale concerto natalizio che ha visto la partecipazione delle fanfare della Brigata Alpina "Taurinense" e della 27^ Brigata di Fanteria da montagna francese.

Si è svolto venerdì sera, presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, il tradizionale concerto natalizio che ha visto la partecipazione delle fanfare della Brigata Alpina “Taurinense” e della 27^ Brigata di Fanteria da montagna francese.

La serata musicale, intitolata “Un ponte di note, una notte di auguri” è stata l’occasione per una raccolta fondi dell’UNICEF, destinati al progetto “Bambini in pericolo” a favore dei milioni di minori che in ogni parte del mondo sono perseguitati, minacciati, malnutriti e in fuga dalle guerre.

La fanfara della “Taurinense” ha diviso il palco con la coreografica formazione musicale francese e con i padroni di casa, l’orchestra di fiati del Conservatorio di Torino.

Nel corso della serata è stata effettuata una video conferenza con il contingente multinazionale a guida “Taurinense” impegnato nella missione UNIFIL nel sud-ovest Libano. Il Generale Federici, nel cui staff operano anche 17 ufficiali e sottufficiali francesi, ha ricevuto un indirizzo di saluto e di buone feste da parte del sindaco di Torino, Piero Fassino, dal Comandante delle Truppe Alpine, generale di Corpo d’Armata Federico Bonato e dal comandante della 27^ Brigata, generale Hervè Bizeul.

Una esibizione congiunta delle tre compagini musicali sulle note di “C’est Noel” e gli inni nazionali francese ed italiano hanno concluso la serata, che ha fatto registrare il “tutto esaurito” nel salone dei concerti