Selinunte, Egidio Carbone presenta il Premio “Pino Veneziano”

Selinunte, Egidio Carbone presenta il Premio “Pino Veneziano”

C’è un motivo in più, anche quest’anno, per seguire il Premio “Pino Veneziano”,  la kermesse che, dal 2004, è dedicata alla memoria del  poeta e cantore siciliano. Sul palco, a presentare la serata, il drammaturgo, attore e regista mediterraneo, Egidio Carbone. L’appuntamento è venerdì 24 luglio 2015, alle 21,30, nel Parco Archeologico di Selinunte, in provincia di Trapani.

Carbone conduce e introduce  gli ospiti tra i templi dorici del Parco. Non solo, per lui anche una particolare performance insieme alla poliedrica artista Francesca Amato e ai suoi musicisti.

Tra i premiati dell’Undicesima edizione del Premio, il cantautore Eugenio Bennato, il gastronomo e scrittore, Carlo Petrini, l’artista Antonio Presti.

Egidio Carbone vanta al suo attivo numerose esperienze in ambito teatrale e cinematografico. Nel 2013 ha presentato, nel Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli, la serata omaggio al Maestro Roberto De Simone per il Premio Salvatore Di Giacomo e il Premio Internazionale Lermontov. Del giovane drammaturgo campano sono “La Bufaliera”, atto unico presentato nel Teatro San Carlo del capoluogo campano, e le due opere cinematografiche “Guado” e “Calìgo”, tutti lavori con cui Carbone ha sperimentato la Teoria da lui ideata ed elaborata denominata “Teoria dell’Attore Costitutivo”.

————–

L’Attore Costitutivo è la teoria che Egidio Carbone ha ideato e sperimentato a partire dai suoi studi in Ingegneria circa la moderna Teoria della Deformazione della Materia, prima, e la Meccanica Quantistica, successivamente. In particolare lo studio dei legami costitutivi dei materiali e della materia stessa vengono presi come modello per la costruzione del modo di essere del personaggio in scena e nel tempo scenico.