Kosovo, donazioni italiane a sostegno della sanità locale

Kosovo, donazioni italiane a sostegno della sanità locale

Si è concluso nei giorni scorsi un progetto di Cooperazione Civile e Militare condotto dal contingente italiano del Regional Command West (RC-W), su base 24° Reggimento “Peloritani” (ME), in missione in Kosovo.

Si è concluso nei giorni scorsi un progetto di Cooperazione Civile e Militare condotto dal contingente italiano del Regional Command West (RC-W), su base 24° Reggimento “Peloritani” (ME), in missione in Kosovo.

Il progetto ha riguardato la donazione di due poltrone odontoiatriche distribuite in due diversi centri della città di Djakovica/Gjakove.

La prima donazione è stata effettuata in favore dei bambini dell’istituto scolastico elementare “Yll Morina”, grazie alla quale l’istituto garantirà ai suoi frequentatori periodiche visite preventive ed interventi di igiene orale.

La seconda donazione è stata effettuata presso il centro di medicina familiare del villaggio di Dardania, sempre nella città di Djakovica/Gjakove. Scopo delle donazioni quello di migliorare i servizi offerti dalle strutture sanitarie locali e di conseguenza la qualità della vita degli utenti che usufruiscono dei predetti istituti.

Il progetto di Cooperazione Civile e Militare dei giorni scorsi è il terzo realizzato dall’inizio del mese di ottobre e rientra nell’ambito di un programma a sostegno della sanità locale, sviluppato attraverso una serie di incontri tra il personale italiano delle unità di Cooperazione Civile e Militare (COCIM) e le istituzioni locali.

Queste ultime rappresentano di volta in volta le esigenze dei vari enti che supportano la popolazione, nell’area dove i soldati italiani del Regional Command West (RC-W), impegnati nell’ambito della missione in Kosovo “Joint Enterprise”, operano al fine di garantire la sicurezza del settore ovest del Kosovo, supportando al contempo le istituzioni locali.

A presenziare alla cerimonia per la donazione del materiale sanitario, oltre al personale medico ed infermieristico, il sindaco della città di Djakovica/Gjakove, che ha ringraziato il Colonnello Daniele Pisani, Comandante del RC-W, per le attrezzature ricevute.

Il primo cittadino ha inoltre evidenziato l’importanza della presenza dei soldati di KFOR ed in particolare del contingente italiano che opera nell’area dal 1999. Infine ha ringraziato tutto il personale presente alla cerimonia tenutasi per l’occasione.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.