Da allieva ad astronauta: Samantha Cristoforetti torna all’Accademia A.M. di Pozzuoli

Da allieva ad astronauta: Samantha Cristoforetti torna all'Accademia A.M. di Pozzuoli

[vc_row][vc_column][vc_video link=”http://youtu.be/Gcicj7IXiyc”][vc_column_text]

Il Capitano Samantha Cristoforetti, pilota dell’Aeronautica Militare ed Astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea ha illustrato i contenuti della missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana “FUTURA” agli allievi e ai frequentatori degli Istituti e Scuole dell’Aeronautica Militare presso l’Accademia di Pozzuoli. La Missione la vedrà protagonista quale prima astronauta italiana sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per circa sei mesi.

Un ritorno, quello all’Accademia di Pozzuoli, per raccontare agli allievi come il loro percorso formativo apparentemente duro è stato invece il segreto del suo successo. “Non è la competenza tecnica che fa la differenza alle selezioni per diventare astronauta ma la grinta, le doti di carattere che vengono insegnate con la formazione militare” ha dichiarato Samantha Cristoforetti.

Al seminario hanno partecipato anche la dottoressa Delfina Bertolotto dell’Agenzia Spaziale Italiana, la dottoressa Elena Grifoni Winters dell’Agenzia Spaziale Europea, il Colonnello Pietro Serra dell’Aeronautica Militare e il dottor Giorgio Pacifici, giornalista del TG-2, in veste di moderatore.

La Missione “Futura” è la seconda di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana e vedrà protagonista l’astronauta ESA e pilota militare quale Flight Engineer e membro dell’equipaggio della spedizione ISS 42/43; il lancio avverrà la notte tra il 23 ed il 24 novembre 2014 dal Cosmodromo di Baikonur a bordo della navetta Soyuz. Compagni di viaggio di Samantha saranno il russo Anton Shkaplerov, Comandante della navicella e l’americano Terry Virts, Flight Engineer.

L’evento si inquadra nel contesto delle attività formative mirate a diffondere, in Aeronautica Militare, le conoscenze innovative e tecnologiche legate al concetto di spazio a supporto delle capacità operative. Lo spazio è la naturale estensione dell’ambiente operativo dell’Aeronautica Militare che fa della tecnologia uno dei suoi punti di forza. La sua propensione verso l’innovazione e la sperimentazione nonché la lunga tradizione in studi e attività nel campo dei satelliti, del volo supersonico ed umano hanno permesso all’Aeronautica Militare di fornire gran parte degli astronauti italiani, da Roberto Vittori a Luca Parmitano, da Maurizio Cheli a Samantha Cristoforetti che sono stati tutti allievi dell’Accademia Aeronautica.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][/vc_column][/vc_row]

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.