Anche Padova corre all’alba per la “5 alle 5”

“5 alle 5” è un gioco di parole per spiegare l’essenza di una corsa originale e divertente, che si terrà a Padova venerdì 5 luglio, con partenza alle 5 del mattino, sulla distanza di 5 chilometri. 

La “5 alle 5” si prepara a debuttare anche a Padova. L’idea è di Salvatore Bettiol, ex maratoneta azzurro (quinto all’Olimpiade di Barcellona, secondo a New York nel 1988 e a Londra due anni più tardi), da qualche anno impegnato con successo in veste di organizzatore. “5 alle 5” è un gioco di parole per spiegare l’essenza di una corsa originale e divertente, che si terrà a Padova venerdì 5 luglio, con partenza alle 5 del mattino, sulla distanza di 5 chilometri.

 Le corse all’alba sono una moda diffusa. Tantissimi podisti sono accomunati dal piacere di correre quando la città dorme e le strade sono ancora vuote. La corsa diventa così l’occasione per andare alla scoperta di angoli noti e meno noti, lungo i percorsi che scandiscono la quotidianità di tante persone. A Treviso, dove la “5 alle 5” è nata nel 2015, i partecipanti sono triplicati nell’arco di cinque edizioni. Padova promette altrettanto.

“Partenza e arrivo saranno in Prato della Valle – spiega Bettiol -. Daremo a tutti un pettorale, sia pure simbolico perché non si tratta di una corsa con finalità agonistiche, e una splendida t-shirt tecnica Diadora, da indossare durante la corsa. Sarà un evento allegro e divertente, ma dai toni bassi: non vogliamo disturbare nessuno. Poi, prima di salutarci per andare al lavoro, faremo colazione tutti assieme con caffè e brioche”.

Non avendo scopi agonistici, ma di semplice aggregazione, la “5 alle 5” sarà aperta a tutti, senza obbligo di tesseramento. Ognuno, correndo o camminando, potrà seguire l’andatura che preferisce: qualcuno farà sul serio e non mancherà di dare un’occhiata al cronometro, molti altri si limiteranno ad una semplice camminata nel cuore della città.

Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili nel sito www.lamezzaditreviso.com. Le iscrizioni, al costo di 10 euro, rimarranno aperte sino al 2 luglio. Ma per questa prima edizione della “5 alle 5” a Padova non saranno distribuiti più di 500 pettorali.

Salvatore Bettiol e lo staff di Bettiol Sport Events, che insieme all’ex campione azzurro cura anche la regia dell’attesa mezza maratona di Treviso, quest’anno in programma il 13 ottobre, vogliono collaudare al meglio ogni aspetto organizzativo, per poi sviluppare ulteriormente l’evento nelle stagioni successive. Il fascino di Padova merita qualche ora di sonno persa per una corsa (o una camminata) all’alba.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.