Alla Fiera di Vicenza apre la prima edizione di VI-Orienta

Alla Fiera di Vicenza apre la prima edizione di VI-Orienta

Il festival della scuola promosso dal Giornale di Vicenza in collaborazione con Provincia di Vicenza, Ufficio scolastico territoriale provinciale, Confindustria, Confartigianato, Vicenza Convention Centre, Comune di Vicenza, Società Vicentina Trasporti e Gruppo Aim, con il sostegno della Fondazione Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali della Provincia di Vicenza.

Inaugurando nei padiglioni della Fiera di Vicenza la prima edizione di “VI-Orienta”, il festival della scuola l’assessore regioanel alla scuola e al lavoro ha sottolineato:  “Scegliere la scuola superiore è uno dei momenti più importanti della vita di una persona: da questa scelta passa infatti tutto il suo futuro. Vi-Orienta è la giusta occasione per conoscere le scuole e gli istituti presenti nel territorio vicentino per e maturare una scelta di vita consapevole”.

Il festival è promosso dal Giornale di Vicenza in collaborazione con Provincia di Vicenza, Ufficio scolastico territoriale provinciale, Confindustria, Confartigianato, Vicenza Convention Centre, Comune di Vicenza, Società Vicentina Trasporti e Gruppo Aim, con il sostegno della Fondazione Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali della Provincia di Vicenza.

“Nel Vicentino sono presenti ottime scuole di formazione professionale ed istituti professionali di Stato, i migliori licei, istituti tecnici che parlano il linguaggio delle imprese”, ha ricordato  l’assessore.

“Vi-Orienta è una importante occasione – ha poi ribadito Donazzan – per fare il punto sul mondo della scuola e le sue necessità: dalla richiesta regionale di  una maggior autonomia sul fronte istruzione, sul modello della Provincia autonoma di Trento, alla richiesta unanime di scuole e imprese, affinché si torni a sostenere l’alternanza scuola-lavoro: un punto di incontro tra due mondi complementari, che contribuisce ad innovare la programmazione scolastica, forma profondamente i nostri giovani e li proietta verso un’occupazione coerente con le proprie aspirazioni e competenze e con le opportunità del mondo del lavoro”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.