Al via il V° Festival del libro e della cultura gastronomica a Montecatini Terme

Al via il V° Festival del libro e della cultura gastronomica a Montecatini Terme

Il conto alla rovescia è iniziato. Mancano poche settimane alla quinta edizione di Food&Book, il Festival del libro e della cultura gastronomica, uno degli eventi più interessanti del settore in Italia, in programma a Montecatini Terme dal 13 al 16 ottobre.

Anche quest’anno i direttori Sergio Auricchio e Carlo Ottaviano hanno messo su un calendario di presentazioni di tutto rispetto. Nella giornata di venerdì 13, per la prima volta arriva a Montecatini Terme, il “Campionato italiano dei salumi”, organizzato dall’Accademia delle 5T e giunto alla dodicesima edizione, con il patrocino del Mipaaf e il partenariato di diverse istituzioni. A seguire, l’ormai tradizionale incontro di circa 700 studenti di istituti alberghieri provenienti da tutta Italia con uno degli chef che hanno esaltato la cucina tradizionale e gourmet del Belpaese. Dopo Ezio Santin (2015) e Gualtiero Marchesi (2016), sarà la volta di Aimo Moroni (2 stelle Michelin) che assieme alla moglie Nadia e alla figlia Stefania racconterà origine, storia e “ricetta” del loro successo di cuochi e imprenditori. Seguirà la serata di Gala al Grand Hotel La Pace e la presentazione del volume dedicato ad Aimo e Nadia da Italian Gourmet.

In fatto di chef il Festival riserva altre sorprese. Intanto con Andrea Berton (stellato Michelin a Milano) che presenta il suo “Non è il solito brodo” (Mondadori) e poi con la presenza tra domenica e lunedì di centinaia di soci dell’Alleanza Slow Food dei cuochi. Una ventina arriveranno anche dall’estero e alcuni cucineranno una magnifica cena la domenica sera. Nell’area centrale delle Terme Tettuccio per tutta la domenica i produttori di circa 150 Presìdi Slow Food presenteranno le loro chicche, le stesse che sono al centro dell’attività dell’Alleanza dei Cuochi che poi il lunedì terrà il suo congresso.

A proposito di Slow Food: anche quest’anno ci sarà l’evento italiano più importante nel mondo della critica enologica. Sabato 14 sarà presentata in anteprima nazionale la guida Slow Wine 2018: al mattino il grande convegno e la consegna dei riconoscimenti ai produttori al Teatro Verdi, il pomeriggio la degustazione di circa 800 vini premiati presso le Terme Tettuccio.

Ancora il sabato è in programma il convegno sul tema della formazione degli studenti all’estero promosso da Anp (Associazione dirigenti scolastici e alte professionalità della scuola) in collaborazione con Intercultura e con la partecipazione di oltre 200 dirigenti scolastici, in particolare degli istituti alberghieri.

L’elenco delle presentazioni in programma è lungo (è consultabile sul sito www.foodandbook.it) e di grande interesse. Grande folla è attesa per ascoltare Oscar Farinetti, patron di Eataly, che presenterà il suo ultimo libro “Ricordiamoci il futuro”, edito da Feltrinelli, nel quale torna sui grandi temi che gli stanno a cuore: in primis quelli della biodiversità e dell’eccellenza italiana nel campo agroalimentare. Farinetti anche a Montecatini riproporrà una riflessione che ci invita a un modello sociale ed economico basato su un nuovo rapporto con la natura e tra noi uomini, in cui la parola chiave sia “rispetto”. Tra gli scrittori “non di cibo”, ma che nei loro romanzi e lavori spesso citano il mondo del food&wine, ci saranno, tra gli altri, Roberto Riccardi (Einaudi), Carmine Abate (Mondadori), Gaetano Savatteri (Laterza), Michele Mirabella (Mondadori).

Tra le tante novità di Food&Book, anche la possibilità per i giornalisti di partecipare ai corsi validi per acquisire i crediti formativi richiesti dall’Ordine dei Giornalisti. È stato predisposto un calendario di incontri, aperti anche al pubblico, su temi delicati sui quali i giornalisti si trovano spesso a scrivere: alimentazione e salute, casi di crisi e truffe alimentari, correttezza professionale nel redigere recensioni su hotel e ristoranti e altre tematiche attinenti il lavoro dei cronisti. I corsi sono organizzati in collaborazione con l’European Association on Consumer Information e le iscrizioni vanno fatte attraverso la piattaforma Sigef.

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.