DOPO OLTRE 25 ANNI RAIZ E e O’ ZULU’ SULLO STESSO PALCO

Gennaro RAIZ Della Volpe e Luca O’ ZULU’ Persico, rispettivamente frontman degli Almamegretta e 99 Posse, sono tornati ad esibirsi sul palco del Teatro Mediterraneo a Napoli dopo oltre 25 anni.

I due cantanti, in pausa dalle loro rispettive band, hanno proposto due live in “solitaria” O’ Zulù in “Vio-lenti” col violinista Edo Notarloberti e Raiz & Radicanto in “Musica Immaginaria Mediterranea”, si sperava di assistere a un duetto ma purtroppo non è avvenuto.

Due concerti nello stesso spettacolo, progetti distinti che guardano alla tradizione e all’introspezione e non sono mancati i classici delle canzoni napoletana, i brani storici delle loro carriere.

Dopo oltre 25 anni le voci dei due gruppi napoletani più importanti degli anni 90 hanno condiviso lo stesso palco anche se con set e con un’impostazione diversa, Zulù è affiancato dal violino di Edo Notarloberti per un viaggio in cui racconta i suoi trent’anni di carriera con i 99 Posse scandendo per decenni le sue attività, le ascese, alternandole con racconti di vita personale, il matrimonio, un figlio, raccontandole come in un film, sempre con un fare molto incisivo ed aggressivo, si sono percepite le difficoltà di una persona socialmente impegnata con canzoni tipiche delle sue origini, un gruppo e una categoria sociale che faticava a trovare la propria strada, svelando alla fine che sta trasformando la storia della band in un film documentario.
Luca “Zulù” ha raccontato il lockdown alla sua maniera, in una specie di monologo quello che era per lui la musica, ha riscoperto la forza della parola anche con un’anima punk, che ha voluto mettere su carta, presto un docufilm sui 30 anni dei 99 Posse e un’autobiografia,
“Sto realizzando una mia bio non autorizzata, ha detto il frontman, perché appena la finirò non me l’autorizzerò, oggi mi stimolano le cose che mi allontanano dalla mia confort zone che inizio a sentire stretta”.

Con il concerto “Musica Immaginaria Mediterranea” Raiz & Radicanto continua il percorso svolto in questi anni di ricerca, rielaborazione e scrittura della musica del mediterraneo affiancando ai brani tradizionali nuove composizioni, Raiz si è presentato in una veste usuale affiancato dai pugliesi Radicanto con i quali ha già realizzato tre album e diverse tournée.
Qualche novità ma anche brani già suonati con gli Almamegretta, tutto arrangiato con strumenti acustici, approfittando dell’occasione per presentare anche due brani dal disco che ha dedicato a Sergio Bruni e che uscirà il 24 febbraio.

Dì la tua...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CHIUDI
CHIUDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: