Finale Italia Slovenia di boxe, grande successo per i colori azzurri

È stata una grande festa di sport quella che si è svolta ieri sera in piazza Santa Maria la Nova con l’organizzazione della Napoliboxe di Lino Silvestri che ha fatto seguito alla prima serata svolta venerdì a San Nicola la Strada.

Il secondo incontro Italia-Slovenia si è disputato in una piazza gremita di pubblico, come sempre accade nelle manifestazioni in piazza, e il risultato sportivo ha dimostrato il valore dei pugili italiani impegnati sul ring.

Sono state sette su sette le vittorie del team tricolore, con un en plein anche da parte della Napoliboxe, che ha visto trionfare i suoi quattro pugili in gara: hanno vinto, tutti ai punti, gli Schoolboys Simone Ferrara (kg 40), Nicoloz Svaridze (kg 52) e Simone Guardasole (kg 40) e l’Elite Salvatore Ottati (kg 63,5), quest’ultimo al termine dell’incontro più spettacolare che ha coinvolto il pubblico fino all’ultimo secondo.

Sono orgoglioso del successo della manifestazione, cosi ha commentato Lino Silvestri l’allenatore, e anche dei risultati dei miei pugili, perché sono tutti giovanissimi e confermano ancora una volta che lo sport può essere un mezzo per offrire ai ragazzi delle alternative, soprattutto nei quartieri più difficili di Napoli, adesso ci aspettiamo un pubblico ancora più numeroso che dia supporto ai nostri giovanissimi atleti.

Sono saliti sul ring dai ragazzini ai maggiorenni dell’ultimo incontro che per intensità e passione sembravano professionisti.

Abbiamo assistito ad incontri molto corretti in cui si è visto grande l’agonismo anche tra i più piccoli, i ragazzi sotto i 18 anni ancora con le protezioni, i minori ancora acerbi da plasmare ma con visibili potenzialità, mentre dai maggiorenni in su colpi già maturi.

Nell’ultimo incontro hanno fatto vedere quello che succede veramente sul ring, hanno dato una lezione di sport di rispetto ma anche di grande forza fisica.

La manifestazione è stata organizzata dalla Napoliboxe insieme alla II Municipalità del presidente Roberto Marino, col supporto del Comune di Napoli e della Città Metropolitana.

Roberto Marino, presidente della Municipalità ha voluto salutare i due team in gara, insieme al consigliere delegato allo sport, Paolo Troise, “Quando il maestro mi ha sottoposto l’idea di questo incontro, in una piazza molto significativa sul piano sociale e culturale, l’ho accolta con grande soddisfazione”.

Gli arbitri del torneo che si sono alternati sono stati Letizia Profenna, Gaetano Caso, e Ciro Cassini di Napoli e Alessandro Golino di Marcianise.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.