Marateale 2022, a Cesare Cremonini la cittadinanza onoraria

Nella splendida cornice della perla del Tirreno cinque giorni dedicati al cinema e non solo, incontri aperti al pubblico sotto la direzione artistica di Nicola Timpone con la collaborazione di Antonella Caramia, la quattordicesima edizione di “Marateale premio internazionale Basilicata” si è tenuta dal 27 al 31 luglio a Maratea presso la pineta sul mare dell’hotel Santa Venere.

Beppe Convertini, Savino Zaba, Janet de Nardis, Eva Immediato e Barbara Tarricone Hamilton hanno intervistato le star che sono salite sul palco del festival.

Tra i tanti artisti quest’anno Lino Banfi Lorella Cuccarini Luca Guadagnino Claudio Amendola Darko Peric protagonista della serie “La casa di carta” Claudia Gerini Rocco Papaleo Giuseppe Zeno e Cesare Cremonini che ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Maratea.

Conferita al cantautore bolognese la cittadinanza onoraria nell’ultimo giorno della rassegna caratterizzato da grandi ospiti da Toni Servillo a Luisa Ranieri da Elodie a Claudio Amendola.

Premiate anche le influencer Sofia Saidi attrice e presentatrice di NBC Emirati Arabi insieme con Giulia Ragazzini.

Paolo del Brocco amministratore delegato Rai e Maria Pia Ammirati direttrice di Rai fiction con cui Beppe Convertini e Barbara Tarricone hanno conversato del futuro della televisione Rai e del prossimo inverno con nuove sfide e nuove fiction.

I premi assegnati ogni sera sono opera dell’artista Michele Affidato, il maestro orafo che ha fuso l’elemento più rappresentativo della città, quello che più di tutti simboleggia il cinema, la statua del Cristo redentore, posta sulla cima del monte San Biagio che sovrasta la cittadina, ed è raffigurato sopra una pellicola cinematografica.

Un bagno di folla nella serata conclusiva del Marateale per il conferimento al cantante Cesare Cremonini della cittadinanza onoraria della città di Maratea.

Più che una intervista con Beppe Convertini è stata una conversazione, il cantante viene da sempre a Maratea con genitori e da mantenuto la casa di proprietà.
Artista benvoluto e amato in questo territorio che conosce fin da piccolo, si dice che abbia scritto una delle sue canzoni più belle agli inizi della carriera proprio quando villeggiava qui a Maratea.
L’affetto tra il sindaco e il cantante era palpabile quando gli hanno conferito la cittadinanza, commossi entrambi.
Si sentiva il calore e l’affetto della gente del posto che è corsa in massa nella pineta dell’hotel Santa Venere dove si è svolto il festival.

La serata è continuata con Claudia Gerini intervistata sempre da Convertini, hanno parlato dei suoi esordi, di quando all’inizio della carriera ha girato il film che è rimasto cult nella storia del cinema con Carlo Verdone e la famosa scena del “famolo strano” confessando che non se l’aspettava proprio che la scena avesse quel richiamo a distanza di anni.
Nonostante la sua carriera continua a fare provini a prova del fatto che non si finisce mai di imparare.
L’attrice si fa conoscere nel 1995, interpretando Jessica nel film Viaggi di nozze, diretto da Carlo Verdone ormai considerato un cult, l’anno successivo, partecipa ad un altro film di (e con) Verdone, ossia Sono pazzo di Iris Blond, per la sua interpretazione in quest’ultima pellicola, riceve il plauso della critica e la sua prima candidatura al prestigioso David di Donatello.

Il premio alla carriera al bel tenebroso Roberto Zeno con una carriera ancora attuale e contemporanea in quanto sta girando con Serena Rossi nella serie “Mina Settembre”.
L’attore comunque ha fatto intravedere un lato del carattere che sfugge ai più, un timidone anche se vuole sembrare uno tosto, lo dimostra la difficoltà a parlare di sé specialmente in pubblico, abbastanza nervoso data la bellezza e l’ importanza nel premio che stava ricevendo.

Il palco del Festival del Cinema di Maratea ha avuto come ospiti di eccezione una attrice italiana che sta andando per la maggiore, Luisa Ranieri è stata la protagonista femminile del film di Sorrentino “La mano di Dio” e sta portando avanti il personaggio della vice questore della serie televisiva Lolita lo Bosco che è andata in onda su reti rai lo scorso inverno e tornerà nel prossimo.
È stata intervistata da Beppe Convertini affiancato da Maria Pia Ammirati direttrice Rai fiction, insieme hanno discusso di strategia, hanno sceverato statistiche relative alle fiction Rai che quest’anno sono andate per la maggiore “Doc, Mina Settembre e Lolita lo Bosco” tanto per citarne qualcuna, insomma il palinsesto Rai è stato protagonista con numeri di audience di assoluto valore.
L’attrice è stata premiata da Nicola Timpone art director della manifestazione e dal sindaco di Maratea Daniele Stoppelli.

La seconda metà della serata è stata riempita dal serbo Darko Peric protagonista di una delle serie più in voga, riuscite ed acclamate sulla piattaforma Netflix “La casa di carta”.
Janet de Nardis ha ripercorso la sua carriera dagli esordi in Spagna fino al successo planetario.
Ci ha fatto conoscere la famiglia con un vero e proprio bagno di folla dei suoi fan sia sul palco che al momento del Red carpet.
Un omone affascinante con una barba bella folta, ha saputo bene affascinare il pubblico nonostante sia fisicamente forse un po’ rude è un po’ orso , ha fatto vedere quel lato di sé più umano e popolare.
Si sono viste delle clip dei momenti più topici della serie di cui è protagonista con scene anche molto rudi ed intense che nella serie hanno avuto un grande riscontro di pubblico.
Nell’estate 2019 Perić ha iniziato a girare la terza stagione de La casa di carta, andata in onda nel settembre dello stesso anno.
Presente tra gli altri Andrea Roncato.

Janet de Nardis dà un Premio speciale alla giornalista del TG1 Isabella Romano , con una brillante carriera davanti e alla famiglia Lucisano storici produttori cinematografici.

Claudio Amendola, attore e sceneggiatore molto ben voluto dalla platea, viene intervistato da Arianna Finos.
Racconta di non volere fare l’attore da piccolo di non avere quella aspirazione ma grazie al padre e alle sue amicizie viene proiettato e chiamato e la vita lo porta a diventare quello che è adesso.

A conclusione della serata Alberto Barbera fa un escursus sulla carriera decennale di Toni Servillo.
Una lunghissima carriera alle spalle, ha lavorato con premi Oscar e star internazionali non ha bisogno di commenti, è stato un piacere ascoltarlo.

Savino Zaba conduttore Rai ha intervistato Sofia Saidi, attrice e presentatrice MBC Emirati
Arabi e Giulia Ragazzini Miss Europa 2019 WNTM, chiude la serata l’intervista a Elodie protagonista del film “Ti mangio il cuore” e con Nicola Giuliano produttore.




Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.