Megaride Falcones rende “reale” Planta 2022

Nel weekend all’Orto Botanico di Napoli si è tenuta “Planta” una grande festa gratuita con tanti stand con magnifiche piante in vendita ma anche di buon cibo cucinato sul posto.

“Planta, il giardino e non solo”, la grande Mostra Mercato dedicata al florovivaismo di qualità. Tantissime piante e fiori di stagione, e poi sementi esclusive, rarità botaniche ed essenze esotiche ma anche prodotti dell’orto e del frutteto.

Un appuntamento di  qualità che ogni anno richiama migliaia di visitatori che accorrono per vedere questa magnifica e curata mostra.

All’Orto Botanico di Napoli non ci sono state solo piante ma anche una sfilata in abiti d’epoca organizzata dalla associazione Megaride Falcones.

L’associazione nasce dalla passione di chi vuole valorizzare il proprio territorio con attività di danza storica, scherma medievale, recitazione, corsi di ceramica e porcellana di Capodimonte.

Sonia Laneri professoressa nella vita per l’associazione si è vestita di abiti d’epoca ed ha illustrato insieme col suo gruppo, tutti appassionati di rievocazioni storiche, come la donna del 700 si truccava e si preparava, varie ore tutte finalizzate alla passeggiata e all’ingresso a corte .

La giornata purtroppo si è concentrata sulla preparazione del trucco della dama all’interno della struttura del parco ma l’associazione vive anche di scherma con cavalieri e scuderi che purtroppo non hanno potuto esibirsi per problemi di clima, e di pioggia, la parte rievocativa dell’associazione è molto importante ed attiva.

Come funzionava la vestizione e il trucco nel 1700 dietro la guida di Sonia e con una modella che si è truccata per l’esibizione, il trucco era fondamentale per l’approccio del gentil stesso verso il cavaliere.

L’importanza di un neo e del ventaglio nel corteggiamento, l’associazione Megaride ha poi passeggiato e sfilato in abiti d’epoca all’interno dell’Orto botanico che era allestito tra banchetti di vendita, tra odori e profumi che immersi nel verde davano il meglio di sé.

I membri dell’associazione sono ognuno per le proprie competenze esperti di scherma medievale, danza, esperti di legge, maestri di cerimonia e consigliere mastro armiere.

Un laboratorio di porcellana da Carlo di Borbone in poi e didattico per adulti e bambini, di manipolazione di materiali ceramici allo scopo di avvicinare le nuove generazioni alle attività artigianali tradizionali e suscitare l’interesse per il valore storico ed artistico dei manufatti ceramici presenti sul territorio.

Corsi di scherma e corpo a corpo, la spada ad una mano e le armi in asta, le altre attività didattiche dell’associazione, per apprenderne le tecniche di utilizzo, con particolare attenzione verso l’aspetto della sicurezza che non viene mai trascurato in questo tipo di sport.

Le attività di scherma rievocativa e di combattimento con armature dell’epoca del ‘300 e ‘400 sono molto richieste da Roma in su, l’associazione è sempre alla ricerca di nuovi addetti per allargare l’ operato con esercizi che vengono svolti in una palestra di San Giorgio.

La preparazione atletica e le tecniche di scherma, vengono suddivise in due specializzazioni: l’agonistica, che prevede la possibilità di partecipare a tornei professionali e la tecnica, che consentirà ai partecipanti di conoscere le diverse tecniche schemistiche adottate nel passato e di svolgere attività dimostrative durante gli eventi di rievocazione storica dell’associazione.