Al Trianon Viviani, l’originale concerto di Noa

Al Trianon Viviani, l'atteso e originale via al tour di Noa, nel teatro della Canzone napoletana, il concerto speciale dell’artista israeliana, dedicato a Napoli.

Al Trianon Viviani, l’atteso e originale via al tour di Noa, nel teatro della Canzone napoletana, il concerto speciale dell’artista israeliana, dedicato a Napoli.
“Sono felice di tornare a Napoli per un concerto speciale, cosi ha dichiarato Noa sui social per il suo l’atteso e originale via al tour, col mio amato chitarrista e il Solis string quartet!


“To Napoli with love” con Gil For, chitarrista di fama internazionale e il Solis string quartet, composto dai violinisti Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio, il violista Gerardo Morrone e il violoncellista Antonio Di Francia, presenta uno spettacolo inedito dedicato alla città di Napoli e alla sua tradizione canora per inaugurare il suo tour mondial.

Sono felice di tornare qui per un concerto dedicato a questa città che amo ed aprire il mio tour mondiale, ha cosi esordito sul palco.
Noa cantante israeliana da tempo regina di una musica senza confini insieme con il suo chitarrista e direttore musicale ha donato al pubblico una selezione di canzoni originali con un mix di canzoni napoletane come fiori dal mio cuore al vostro.

Inventiva e fantasia non sono mancate, ha iniziato nella sua lingua madre accompagnata solo dalla chitarra di Gil Dor ed una lettera a Bach con un arrangiamento molto originale della musica del compositore tedesco.

Ha costruito un dialogo immaginario con Elon Musk e Bach colpendo la platea con le abilità della sua voce.
A gran richiesta del pubblico, ha commosso con un bis con la sua “Beautiful that way”, tema principale della colonna sonora del film “La vita è bella” scritto da Piovani film che vinse tre Oscar tra cui uno per la musica.


Il clou della serata è è venuto quando si è immersa nella musica napoletana coinvolgendo il pubblico in sala, Marisa Laurito aveva esordito all’inizio dicendo che avrebbe gradito se il pubblico partecipava e così è stato, con un nuovo abito più candido e baldanzante ci ha immersi nella musica napoletana, di cui è notoriamente magnifica interprete.

Grazie all’eccellente impegno di una vulcanica Marisa Laurito, direttrice dello storico teatro Trianon, una grande serata all’insegna della tradizione napoletana e alla splendida voce della cantante israeliana.
Padrona assoluta della scena, ha cantato, suonato le percussioni e parlato con il pubblico con il suo tipico stile vivace e raffinato.
Il concerto di Napoli fa parte del tour mondiale dell’artista ma è l’unico appuntamento con una line up dedicata alla città ospitante.