Quattro bimbi oncologici all’AOUI di Verona

I bimbi sono accompagnati dalle loro mamme e in alcuni casi da altri familiari (una nonna, un fratellino e una sorellina). Inoltre, sarà anche accolta una sorella di un paziente ucraino già a Verona per ricongiungersi con la famiglia ucraina.

Vuoi leggere o scaricare questo articolo? Ti chiediamo un contributo di 1,00 euro, senza rinnovo automatico. Questo ci permette di evitare le fastidiose pubblicità mantenendo la credibilità delle informazioni. Effettuata la donazione riceverai l'accesso free per una settimana
  • Loggedin Security.