I premi di MemoriÆ al Parco Borbonico del Fusaro

La manifestazione “Memoriæ”, promossa dall’Associazione “Memoriæ – Museo della Shoah”, in collaborazione con la Fondazione Valenzi, la Comunità Ebraica di Napoli e il Comune di Bacoli, arrivata alla sua tredicesima edizione, ha lo scopo di ricordare tre testimoni del nostro tempo personalità che hanno tenuto viva la memoria dello Shoah e che si sono particolarmente distinti nel campo e dell’impegno sociale o anche il cittadini vittima di criminalità organizzata.

La cerimonia di consegna dei “Maghen David d’oro”, si è svolta nella magnifica cornice del Parco Borbonico del lago Fusaro, di fronte alla Casina Vanvitelliana.
Un momento molto intenso è stata la lettura delle note del celebre canto di pace ebraico “Hevenu Shalom Aleichem” intonato davanti al piazzale del carro della memoria preceduto
da un momento di raccoglimento e di riflessione, che gli organizzatori hanno voluto per solidarizzare con la popolazione ucraina principale vittima di una guerra insensata che in pochi giorni ha già causato migliaia di morti.
Sono stati premiati con i Maghen David in oro:
Roberto Olla, storico e giornalista del Tg1 (sezione Memoriæ della Shoah), con la motivazione “per l’impegno da sempre profuso nella sua professione che ha permesso milioni di italiano e di conoscere al meglio il periodo della Shoah”,
Loredana Navarra, della Comunità di Sant’Egidio (sezione Memoriæ di impegno civile) “per il lavoro svolto a beneficio dei migranti e delle fasce più deboli ed emarginate della popolazione italiana, alla memoria di Maurizio Cerrato, vittima di un agguato della camorra (sezione Memoriæ delle vittime della criminalità) concessa ai familiari , vigliaccamente assassinato da un gruppo di balordi, che nell’aprile dello scorso anno avevano “requisito” un’area di sosta pubblica del Comune di Torre Annunziata per trasformarla in un parcheggio privato.
Sono intervenuto Nico Pirozzi, presidente dell’Associazione “Memoriæ – Museo della Shoah”, Josi Della Ragione, sindaco di Bacoli, Lucia Valenzi, presidente della Fondazione Valenzi, Daniele Coppin, consigliere della Comunità Ebraica di Napoli, il presidente del C.I.C., Antonella Monaco del S.U.G.C., Claudio Silvestri il presidente della Federazioni delle Associazioni Italia-Israele, Giuseppe Crimaldi.
È stata una toccante consegna, moderata magistralmente dalla giornalista Serena Albano.
Nel corso della manifestazione, è stata annunciata l’istituzione, all’interno del Parco Borbonico, di un “Giardino delle Memoriæ” riservato a personalità vissute nel ventesimo secolo che, attraverso il loro esempio, «hanno dato un senso e un significato alla parola umanità».