Inaugurata la 48ma edizione di Nauticsud

Taglio del nastro alla mostra d’Oltremare a Napoli per l’inaugurazione della 48a edizione di Nauticsud. Erano presenti il presidente e il vicepresidente della Camera Roberto Fico ed Ettore Rosato, insieme al sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, al presidente di Afina Gennaro Amato e ai vertici della Mostra.
L’evento, organizzato dall’Associazione Filiera Italiana della Nautica presieduta da Gennaro Amato in collaborazione con Mostra d’Oltremare, espone oltre 700 imbarcazioni e ben 200 aziende della filiera nautica.
Il presidente della Camera «Sono molto contento di essere qui stamattina ad inaugurare il Salone del Nauticsud, la nautica è un comparto importantissimo per tutta Italia e per il nostro Sud, è un settore che deve crescere con al centro anche l’ambiente, è grande opportunità di sviluppo che dobbiamo seguire e sostenere»
Per il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, l’iniziativa “è una grande opportunità per un settore strategico per la città, Napoli è una grande città di mare e deve valorizzare queste sue potenzialità.
Chiaramente il mare è una grande risorsa globale, lo è ancora di più in una città di mare come Napoli dove noi dobbiamo pensare all’industria ovviamente della diportistica, che viene qua rappresentata in maniera così qualitativa, ma anche guardando a quelle che sono le infrastrutture per il diporto, perché credo turismo di qualità, ovvero economia, posti di lavoro e la città deve riappropriarsi per essere una grande città di mare”.
Presenti al taglio del nastro anche i senatori Francesco Urraro e Vincenzo Carbone, l’assessore regionale alla Legalità e Immigrazione Mario Morcone, il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola, il deputato Catello Vitiello e il presidente dei parlamentari mediterranei Gennaro Migliore.
Secondo Maria Caputo, Consigliere Delegato Mostra d’Oltremare “ Questa fiera, salone all’occhiello della nostra struttura, rappresenta un impulso importante per l’intera economia del settore e della città, la presenza di ospiti di questo livello, centinaia di imbarcazioni e ben 200 aziende espositrici , dimostra che si sta lavorando nella giusta direzione”

“E’ una edizione di grande livello come merita la città di Napoli, sono presenti oltre 700 imbarcazioni e ben 200 aziende espositrici che rappresentano la nautica vera, quella tra i 5 e 16 metri, ha dichiarato Gennaro Amato, Presidente Afina.
Al problema della mancanza di posti barca in Campania, risponde sono d’accordo con l’idea di Ciro Fiola, di voler costituire, come ente camerale, una società per costruire le marine che mancano a Napoli e che la Regione ha dimenticato nel suo piano di sviluppo della nautica da diporto, preferendo 16 aree ma solo da Amalfi a Sapri”.
“Lasciatemelo dire, la presenza del sindaco Manfredi e quella del presidente e vice presidente della Camera dei Deputati del Parlamento Italiano, Roberto Fico e Ettore Rosato, sottolinea l’importanza che ha assunto la filiera nautica che, oltre ad essere un segmento produttivo di livello internazionale in costante crescita di fatturato da 5 anni ad oggi, è anche espressione di economia e di posti di lavoro”.
Anche se c’è il rovescio della medaglia con 8300 km di costa italiana, in Campania, che è la regione capofila per produzione tra i 4 e i 10 metri, mancano il 50% dei posti all’ormeggio.

Il ritorno di Nauticsud organizzato da Afina – Associazione Filiera Italiana della Nautica, dopo due anni di pausa forzata, si accompagna ad un momento significativo per la produttività del settore della nautica da diporto e per le immatricolazioni, con il primato della Campania che registra un fatturato in maggiore crescita rispetto ad altre regioni.

L’esposizione si sviluppa in oltre 7 padiglioni e nelle aree scoperte della Mostra d’Oltremare, per accogliere numerose novità e anteprime nazionali ed internazionali, in particolare nei segmenti dei gommoni, di barche e yacht.

Tra le tante novità di questa edizione del Nauticsud, si fanno spazio le biciclette elettriche della Bad Bike, giovane azienda napoletana che porta in fiera la “New Bad” la bici del futuro, una e-bike di grande innovazione, caratterizzata dal sistema brevettato Double B System, sarà l’unica bici al mondo in grado di essere configurata sia con motore posteriore che con motore centrale, dal design innovativo, con la totale assenza all’esterno dei cavi dei freni e fili elettrici che saranno tutti contenuti nel piantone dello sterzo e nel telaio, come anche la batteria e i fari anteriori.