Nuova intesa tra imprese e aziende

Nella sede dell’Unione industriale di Napoli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di un protocollo di Intesa fra il Gruppo Piccola Industria e l’Università degli studi di Napoli, Dipartimento di Economia, hanno avviato una collaborazione tra il mondo della ricerca e la cultura imprenditoriale.Erano presenti Anna Del Sorbo presidente Gruppo Piccola Industria e Vice Presidente alla Responsabilità Sociale, Adele Caldarelli direttore del dipartimento di Economia e Mauro Sciarelli coordinatore corso di laurea in economia aziendale.
L’accordo prevede la realizzazione di iniziative congiunte dirette a promuovere la cultura dell’imprenditorialità e della responsabilità sociale, nelle sue diverse declinazioni: sociale, ambientale ed economica.
Il progetto vuole agevolare ed incentivare la formazione e l’incontro tra studenti universitari e il mondo delle piccole e medie imprese locali.
l nuovo modello di sviluppo passa dalla responsabilità sociale d’impresa.
La nuova crescita sostenibile richiede la definizione di nuovi percorsi e sollecita il protagonismo di nuovi profili professionali, i giovani e le imprese sono chiamate a fornire un contributo determinante perché questa evoluzione si trasformi a Napoli, come nell’intero mezzogiorno, in una grande opportunità di rilancio dell’economia e dell’occupazione, riducendo le diseguaglianze e affrontando con successo le sfide del cambiamento climatico, attraverso la transizione ecologica e digitale e la coesione territoriale.
“Si parla di sostenibilità nelle declinazioni più ampie, con questo protocollo vogliamo avvicinare, secondo la presidente Anna del Sorbo, il mondo delle Università a quello delle imprese ovvero il mondo del tessuto produttivo di Napoli e provincia.
Il Napoli sta vivendo un momento di ripartenza e le piccole medie imprese che sono il tessuto che sta soffrendo di più la pandemia, ha sulle spalle il caro energia, l’aumento delle materie prime, c’è bisogno di un’azione forte per farle ripartire, chiediamo che anche le istituzioni facciano la loro parte”.
“Al centro di questo protocollo, conclude la Presidente, ci sono gli studenti di Economia e management e le piccole e medie imprese, il mondo delle PMI sarà in prima linea con un progetto importante, vogliamo dare un messaggio chiaro, comunicare che il tessuto delle PMI è piccolo ma forte, famiglie che mettono la sostenibilità al centro delle loro attività, la possibilità di poter ospitare nelle nostre aziende con stage e tirocini studenti universitari e perché no, immaginare nel tema delle nuove competenze un manager sul tema del Green che oggi va molto di moda”.
Secondo la direttrice Caldarelli “ il nostro obiettivo è di riuscire a ridurre quel Gap che esiste fra le aule universitarie e il mondo del lavoro, cerchiamo di formare dei ragazzi che possono effettivamente essere collocati in maniera immediata presso le imprese e quindi sviluppare dei profili che sono quelli che effettivamente servono alle imprese”.
“Una offerta didattica specializzata, spiega il coordinatore Sciarelli, che riguarda i temi della responsabilità sociale della sostenibilità, laboratori didattici, attività di stage e tirocini e tutto una serie di attività di orientamento in entrata e anche in uscita e quindi replacement per i nostri studenti”.