Il collega in competizione non è un collega!

Si parla tanto di lavoro di squadra, poi ci sono “capi” pronti a godere della competizione tra i collaboratori. In ambito giornalistico poi, la collaborazione tra professionisti è espressamente richiesta dal Codice Deontologico. Ma al di là della deontologia, è davvero professionale chi riconosce le capacità, le esperienze e le competenze dell’altro cercando magari di sfruttarle per migliorarsi. Perché l’unica vera competizione che ci dovrebbe essere a lavoro, come in tutti gli altri ambiti della vita, è quella con se stessi.