“Uniti nel Cuore” Galà di Solidarietà

Si è tenuta presso la Mostra d’Oltremare di Napoli la nona edizione del Galà di Natale «Uniti nel cuore», promosso dai Giovani Imprenditori di Unione industriali Napoli in collaborazione con i Gruppi Giovani delle altre associazioni imprenditoriali e professionali di Napoli, con un nuovo format, nella forma di cena spettacolo di solidarietà, che ha messo al centro dell’attenzione il tema della sostenibilità.
Il ricavato della serata, sarà devoluto come ogni anno in beneficenza a varie associazioni per dimostrare la vicinanza dei professionisti ai più bisognosi e ai meno fortunati , in questa edizione, a Il Tappeto di Iqbal, associazione che strappa i giovani dalla camorra e dalla droga a cui insegna che esiste un’altra vita attraverso il cinema il teatro la cultura, Associazione Più – progetto di inclusione ragazzi Down nelle aziende e Terra dei Cuori Onlus una associazione socio sanitaria che si prefigge di donare un sorriso ai bambini che vivono nel territorio della terra dei fuochi.
Hanno partecipato all’iniziativa i Giovani di Unione Industriali Napoli, Alessandro Di Ruocco (Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Napoli), Ferdinando Romano (Presidente Giovani Ance Napoli – Associazione Costruttori Edili Napoli), Claudio Turi (Presidente Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli), Enrico Ferraro (in rappresentanza di Aiga Napoli – Associazione italiana giovani avvocati), Massimo Di Santis (presidente Giovani Confapi Napoli),
Vittorio Piccolo (Delegato Ordine Ingegneri della provincia di Napoli), Francesco Bara (Ordinatamente Medici), i referenti delle associazioni beneficiarie e
Maria Caputo, consigliere delegato della Mostra d’Oltremare, sede dell’evento.
Noi giovani professionisti napoletani, hanno detto in maniera unanime, teniamo molto a questo progetto, “Uniti nel cuore” non si è mai fermato compreso l’anno scorso anche se con basso profilo abbiamo trovato il modo di fare beneficenza anche durante la pandemia.
Finalmente torniamo a vederci in presenza con sostenibilità e ringraziamo il gruppo di lavoro e specialmente i componenti della nostra associazione che hanno aderito così come gli sponsor perché hanno dato un grande contributo.
Ringraziamo tutte le associazioni perché sono loro che quotidianamente ci mettono l’anima per arrivare ad un risultato che vada a sostegno delle persone che si trovano più in difficoltà e sarebbe bello farlo più spesso specialmente a chi fa solidarietà in questo periodo così difficile.
Il bello di queste eventi è fare squadra, metterci insieme tra noi associazioni e giovani professionisti napoletani per dare ai più bisognosi.
Una bellissima serata organizzata nei minimi dettagli in cui dopo i saluti di rito e le presentazioni delle associazioni benefiche che riceveranno i soldi raccolti, una cena a base di moscardino in cassuola, torciglioni di Gragnano con crema di zucca, trancio di spigola in crosta di frutta secca, tortino caprese e vino a volontà.