Parata Militare al Real Sito di Carditello

“Cavalli e Cavalieri” una parata militare, uno spettacolo equestre, il carosello storico dei Carabinieri a cavallo e la presentazione della Razza Governativa di cavalli di Persano, per festeggiare il quinto anno di attività della Fondazione Carditello.

“Cavalli e Cavalieri” una parata militare, uno spettacolo equestre, il carosello storico dei Carabinieri a cavallo e la presentazione della Razza Governativa di cavalli di Persano, per festeggiare il quinto anno di attività della Fondazione Carditello.


Grande festa domenica scorsa, lo splendido sito di Carditello è stato lo scenario dell’evento dedicato ai cavalli ed uno straordinario spettacolo equestre del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo, l’ultimo interamente montato delle Forze Armate italiane.
Il Principe Alduino di Ventimiglia ha fatto gli onori di casa portando per mano la platea che è venuta a godersi lo spettacolo della parata dei carabinieri a cavallo alla presenza del Generale di Corpo d’armata Antonio Pietro Marzo.
Uno spettacolo da non perdere che si è svolto sulle note musicali della Fanfara a cavallo con il reparto di formazione del Gruppo Squadroni “Pastrengo” che è stato composto per l’occasione da 32 binomi suddivisi in due plotoni, uno di cavalli grigi e l’altro di cavalli di colore con l’esibizione conclusiva, che ha rievocato le gloriose pagine della storia dell’Arma con il famoso e bellissimo Carosello con straordinarie evoluzioni e intrecci tra Cavalli e Cavalieri.
I cavalli della Razza Governativa di Persano, sono stati salvati dall’estinzione e allevati a Carditello dal principe Alduino di Ventimiglia, sono particolari in quanto l’unico nucleo in purezza di circa 30 esemplari, con il marchio della razza, presente nel mondo, che ora viene allevato, come 100 anni fa, nella Reggia di Carditello,
I cavalli della razza di Persano furono selezionati affrontare le battaglie in quanto erano esemplari resistenti e veloci, ma anche caratterizzati da grande eleganza.
Il generale di Corpo d’Armata Antonio Pietro Marzo comandante delle Unità forestali, ambientali e agroalimentari (CUFA) dei Carabinieri a margine dello spettacolo equestre : “Il Comando, che ho l’onore di gestire, persegue il duplice obiettivo di conservare il patrimonio genetico delle razze equine italiane e di svolgere l’attività in modo compatibile e sostenibile con l’ambiente, in aree protette, in questo caso, nel Real Sito di Carditello il CUFA garantirà la sorveglianza dello straordinario complesso monumentale e il controllo delle aree circostanti attraverso pattuglie ippomontate, che utilizzeranno cavalli della Razza Governativa di Persano che, quindi, tornerà ad operare in uno dei siti storici della razza stessa”.
Luigi Nicolais, presidente della Fondazione Real Sito di Carditello:
“I cavalli Persano rappresentano una opportunità straordinaria per esprimere i nostri valori e confermare la missione della Fondazione, promuovendo nuovi eventi equestri a livello”.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.