L’aeroporto militare di Capodichino compie 100 anni

Con tutti gli Onori militari si è tenuta la cerimonia di celebrazione del centenario dell’intitolazione dell’aeroporto di Capodichino al sottotenente Ugo Niutta, aviatore napoletano insignito con la medaglia d’oro.


La cerimonia si è svolta con l’Alzabandiera Solenne, presenti Comandante Colonnello Vittorio Vicari e dall’Ordinario Militare SE Mons Santo Marcianò, il prefetto Valentini e la delegata del Sindaco l’assessore Alessandra Clemente che hanno scoperto la targa commemorativa del Centenario e la deposizione della corona d’alloro in onore a tutti i caduti.
Il comandante Vittorio Alfieri e l’assessore hanno tenuto un discorso di ricordo e commemorazione delle gesta compiute dal valoroso aviatore napoletano insignito con la medaglia d’oro al valor militare, caduto in combattimento durante la prima guerra mondiale. Il sottotenente si era già distinto nel suo operato durante il periodo militare ma il 3 luglio 1916 mentre vola al di là del Brenta viene attaccato da due aerei nemici, ne abbatte uno ma la manovra lo costringe sotto il tiro del nemico, colpisce l’aereo nemico ma viene a sua volta colpito, decide di buttarsi in picchiata verso le linee amiche, purtroppo il suo Farman va a infrangersi contro una roccia.Le sue gesta verranno esaltate da Gabriele D’Annunzio con parole sublimi a testimonianza dello slancio generoso dell’eroe
A seguire si è esibita la banda musicale, una mostra fotografica dal titolo “da campo di Marte ad Aeroporto” e la Santa Messa con la Benedizione dell’Edicola Votiva dedicata alla Madonna di Loreto.
L’aeroporto di Capodichino -ci racconta il Comandante Alfieri- “è stata storicamente parlando uno dei primi aeroporti, sorto nel 1910 che all’epoca si chiamava Campo di Marte ed ha visto anche i primi voli, le prime prove di reazione, anzi dirò di più il primo velivolo denominato Napoli1 era stato costruito proprio a Poggioreale. La ripartenza civile e sociale che stiamo vedendo nella società civile e di cui stiamo parlando è un riavvio delle Sinergie a livello locale territoriale e di tutte le istituzioni, ci impegneremo affinché possa continuare a lungo.
Oggi Capodichino è una realtà logistica ed operativa imponente ed importante in una zona strategica per il territorio per Napoli e per il sud, garantisce tutto ciò 24 ore al giorno e 7 giorni su 7 tutte le funzionalità generale dell’aeroporto, quelle di Stato, trasporto di ammalati, equipe sanitaria e garantisce la sovranità nazionale nei confronti degli enti americani, quindi una realtà molto importante per il Sud Italia ma anche a livello nazionale.
Il Comando Aeroporto Capodichino è anche hub logistico a favore del Raggruppamento Campania dell’E.I. nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, inoltre, nell’ambito dei servizi alla collettività, fornisce supporto di linea a voli militari e di Stato.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.