Al Salone del Libro di Napoli con “Sergio Bruni, Il Cantore di Villaricca”

Un incontro per presentare un grande della musica napoletana, il libro-ricerca di Armando De Rosa e Tommaso Di Nardo “Sergio Bruni, Il Cantore di Villaricca. Miracoloso innesto tra mondo contadino e mare di Napoli”, con ha come obiettivo quello di legare ancor di più Sergio Bruni al paese che 100 anni fa gli ha dato i natali, con nuove testimonianze ed il racconto degli eventi che dal 2007 ad oggi hanno contraddistinto la figura di Sergio Bruni tra Villaricca, Napoli e la Campania.


Al salone del libro Armando De Rosa, amico storico del Maestro Bruni, fondatore e presidente della Pro Loco di Villaricca e Tommaso Di Nardo, economista, esperto di sviluppo locale e di promozione del territorio, anche assessore allo sviluppo del Comune di Villaricca, in occasione del Centenario dalla nascita di Sergio Bruni, al secolo Guglielmo Chianese, hanno deciso di dare alle stampe questa nuova edizione convinti dell’importanza del il rapporto che lega il personaggio Bruni alla sua terra natia.
La presentazione inizia con un video che racconta i vari premi e testimonianze che ha ricevuto, ricordato da vari premi trasmessi dalla Rai e da cantanti che diventeranno famosi come Nino D’angelo, che hanno mantenuto il contatto con le origini, ricordato e raccontato si da persone che stanno portando avanti il progetto e il libro appunto per mantenere in vita il suo rapporto con il suo paese d’origine.
La prima edizione è uscita nel 2007 dopo qualche anno dalla morte del cantautore elezione ha avuto significato molto particolare, nel lavoro che abbiamo voluto sottolineare, sul rapporto fra Sergio Bruni e Villaricca in quanto la comunità inizialmente aveva un problema a riconoscere questo rapporto.
Tommaso di Nardo ci racconta “abbiamo fatto un grosso lavoro abbiamo intervistato gli amici di Sergio Bruni ancora in vita abbiamo raccolto testimonianze portato avanti questo progetto e quindi oggi a distanza di qualche anno dal 2007 in occasione del Centenario abbiamo deciso di fare questa nuova edizione per raccogliere appunto tutte le testimonianze nel rapporto fra Sergio Bruni a Villaricca come problemi di identita locale, era un momento di cambiamenti sociali nei primi anni duemila.
“Ascoltando e studiando le sue opere viene fuori il tema delle periferie , le difficoltà tra il ricco il povero , come si sa è nato da famiglia molto povera, lui stesso ammette che se non era per la musica non sarebbe mai riuscito ad evadere da quel mondo e riscattare le sue origini, questa edizione vuole far uscire anche il rapporto con la popolazione studiando appunto le sue radici.
“A me piace come editore – ci racconta Guida- presentare la figura, l’impegno, un libro una storia che non sia solo quella romanzata della persona cresciuta nel corso del tempo ma anche poter condividere il rapporto con Villaricca e che possa scavalcare i confini della provincia ed andare in una realtà cittadina.
Da questo progetto di cui questa edizione possa farsi conoscere una Napoli con una tradizione una storia e quindi uscire con questo libro significa anche e non solo raccontare la vita di un grande ma anche il rapporto con la provincia e vorremmo che il lascito di Bruni sia anche una memoria storica che possa essere tramandata.
Io spero che possa essere ricordato e studiato nei libri di storia quello che ha fatto Sergio Bruni spero ti verrà anche studiato nei libri di scuola, mi auguro che possa rimanere nella memoria storica di questa città

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.