L’architetta delle “case di riso” alla Biennale 2021

Eco-sostenibilità, resilienza, economia circolare, efficientamento energetico, transizione ecologica: sono queste le tematiche in cui ha creduto da sempre, e per cui si è sempre battuta, Tiziana Monterisi, architetta specializzata in architettura bioecologica e co-fondatrice di Ricehouse, società benefit che trasforma i sottoprodotti dell’agricoltura in materiali 100% naturali per un’edilizia tutta improntata al green.

Vuoi leggere o scaricare questo articolo? Ti chiediamo un contributo di 1,00 euro, senza rinnovo automatico. Questo ci permette di evitare le fastidiose pubblicità mantenendo la credibilità delle informazioni. Effettuata la donazione riceverai l'accesso free per una settimana
  • Loggedin Security.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.