La giornata mondiale della Croce Rossa celebrata anche a Napoli

In occasione della giornata mondiale della Croce Rossa e della Mezza luna Rossa, l’Arcivescovo di Napoli S.E. Domenico Battaglia ha visitato il Comitato di Napoli della Croce Rossa sulla terrazza della sede del Corso San Giovanni a Teduccio , nel pieno rispetto delle norme anti covid.

Ad accogliere l’Arcivescovo di Napoli il Presidente dell’associazione Paolo Monorchio con parole molto emozionanti, per ringraziare tutti i volontari nella Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Luna Rossa.
Erano presenti anche l’Imam Abdallah Massimo Cozzolino, il vicario del prefetto , l’assessore al Welfare del Comune di Napoli Donatella chiodo e i rappresentanti delle autorità civili e militari.

E’ quel vostro mettervi in gioco, quel vostro “sporcarvi le mani, quel cuore che va incontro a tutti non è altro che il segno di una umanità che ha solo bisogno di umanità”- le toccanti parole di Don Mimmo Battaglia durante il suo intervento.

Molto emozionato il Presidente Monorchio ha ringraziato Sua Eccellenza per la sua partecipazione, siamo doppiamente felici di questa celebrazione perché per la prima volta in una sede di Croce Rossa si incontrano i rappresentanti della religione cattolica e di quella musulmana, accumunati dall’aiuto ai più fragili e vulnerabili.

Molto toccante anche la testimonianza di una operatrice di una ambulanza che opera su malati covid :”chiama la centrale e comunica che bisogna procedere come da protocollo covid inizia la vestizione , la tuta i calzari la mascherina gli occhiali guanti, controllano che non c’è posto neanche una parte minuscola del mio corpo, i pensieri affollano, torno a casa, sento finalmente l’aria in faccia stanca provata e mentre scorre l’acqua della doccia sento un’ambulanza che passa e il mio primo pensiero è, eccone un’ altra, chiudo gli occhi, finirà Anna, andrà tutto bene”.

La giornata si è conclusa con la realizzazione del sogno della giovane disabile Concetta Mancinelli costretta sulla sedia a rotelle, aveva espresso il desiderio di un motorino che l’aiutasse a spostarsi in città e la comunità di sant’egidio ha voluto donarglielo alla presenza dell’arcivescovo al termine di una cerimonia durante la quale il presidente della croce rossa di Napoli Paolo Monorchio, dopo l’intervento di don Mimmo, ha elencato le difficoltà provocate dalla pandemia nel lavoro quotidiano di tanti operatori impegnati nel servizio pronto soccorso.

La Sottosegretario Pucciarelli ha lasciato un messaggio al Presidente
della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca “A tutti i volontari va la nostra riconoscenza e il nostro sentito ringraziamento.”
“Un supporto straordinario fornito dai volontari della CRI con passione, entusiasmo ed una profonda umanità, una risorsa importante che, al pari delle nostre Forze Armate, sta dando un notevole e determinante contributo nella lotta al Covid – 19.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.