Nasce a Napoli la TORTA SOSPESA. Tutti hanno il diritto di festeggiare.

L'idea è liberamente ispirata alla tradizionale usanza napoletana del "caffè sospeso", ovvero quella di pagare un caffè aggiuntivo per una persona bisognosa di cui non si conosce l'identità. Così, il pasticcere Francesco Di Rosa, erede di una grande passione artigiana che, per educazione e carattere, ha fatto della generosità il suo stile di vita dà vita alla "torta sospesa".

Vuoi leggere o scaricare questo articolo? Ti chiediamo un contributo di 10 euro (0,027 centesimi al giorno), senza rinnovo automatico, per evitare le fastidiose pubblicità e per divulgare la tua iniziativa attraverso i canali social e la news letter. Pensa, non abbiamo messo in conto né l'impegno di chi gestisce e crea i contenuti né il costo dell'attrezzatura.
  • Loggedin Security.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.