ANCHE PORDENONE CORRE, ECCO IL PRIMO “TRAMONTO IN VIOLA”

Venerdì 12 maggio, il debutto di una manifestazione podistica che si svilupperà per 6,5 km nel cuore della città. Partecipazione aperta a tutti. Partenza alle 18.30 in Piazzale XX Settembre. Iscrizioni sul posto, sino a pochi minuti dal via. Sarà anche l’occasione per parlare di una malattia poco conosciuta: la FibromialgiaOre di vigilia per Tramonto in viola. Ore di vigilia e d’emozione, come si conviene per ogni debutto. Domani, venerdì 12 maggio, a Pordenone, sarà tempo di Tramonto in viola. La città friulana si prepara ad ospitare l’edizione inaugurale di una corsa che, all’ora del tramonto, si svilupperà in centro storico e lungo le rive del Noncello.

La partenza avverrà alle 18.30 da Piazzale XX Settembre, dove sarà collocato anche il traguardo. Il percorso? 6,5 chilometri, una distanza adatta a tutti, anche alle persone meno allenate. Per alcuni chilometri il percorso di Tramonto in viola entrerà anche nel suggestivo Parco del Seminario, dove ci si ritroverà a correre immersi nella natura.

Tramonto in viola – dedicata alla memoria di Elio Costalonga – è una manifestazione aperta a tutti. Non prevede classifiche e la partecipazione sarà a passo libero: si potrà correre, oppure camminare. La manifestazione, organizzata dall’associazione Fibrofamily , in collaborazione con l’Asd Atletica Triveneta, ha ottenuto il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Pordenone.

Si correrà (e si camminerà) per una buona causa: Tramonto in viola nasce infatti per svolgere un’azione di sensibilizzazione nei confronti della Fibromialgia, una malattia cronica e invalidante che colpisce la popolazione di ogni età e della quale la medicina non ha ancora saputo individuare le cause. La data di svolgimento di Tramonto in viola non è casuale: domani, venerdì 12 maggio, sarà infatti la Giornata Mondiale della Fibromialgia.

L’iscrizione a Tramonto in viola, comprendente anche una bellissima t-shirt, firmata Palextra, sponsor tecnico dell’evento, sarà possibile, in Piazzale XX Settembre, sino a pochi minuti dal via. Impossibile mancare. Per correre. E riflettere su chi è meno fortunato.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.