FESTA DEI NONNI, Lopa e Catapano: “Riconoscere il loro valore sociale”

Nonni e Nonne, veri e propri angeli custodi di nipoti e bambini. Il 2ottobre, festa degli Angeli Custodi, è l’occasione per manifestare attraverso una grande Festa dei Nonni tutta la sincerità dei sentimenti di amore, affetto, riconoscenza, tenerezza che riescono a suscitare in nipoti e bambini.

La giornata a loro dedicata è il riconoscimento ufficiale del loro valore sociale, ma soprattutto educativo, affettivo, culturale e personale nei confronti dei nipoti,che in poco tempo ha riscosso un unanime consenso. Festeggiare i Nonni, figure sempre più importanti in una società in evoluzione e i ncerca di punti di riferimento, è un modo importante per sottolineare la centralità, nel nostro sistema sociale, hanno spiegato Rosario Lopa,Portavoce di Prima l’Italia Napoli, e Alfredo Catapano esponente di Azione Nazionale-Napoli Capitale, incontrando questa mattina una delegazione di nonni ex lavoratori enti pubblici, presso il circolo Azione Nazionale Napoli città Sociale di Fuorigrotta, sottolineando il rapporto tra nonni e nipoti, oggi molto esercitato e troppo raramente valorizzato e sostenuto. L’entusiasmo con cui è stata accolta e sostenuta la festa del 2 ottobre, voluta fortemente dal Sen. Napoletano, Franco Pontone, AN,ci spinge a riproporre l’appuntamento, sulla spinta delle tantein iziative spontaneamente sorte intorno all’evento. L’intervento delle associazioni, hanno concluso Lopa e Catapano, sarà attuato ancora una volta in una logica di sussidiarietà, con la valorizzazione e il sostegno, anche economico, alle proposte delle forze vive della società: istituzioni,enti, aziende, cui li si invita a farsi promotori di iniziative,ognuno nel proprio ambito. La Festa dei Nonni, in un primo momento nata come espressione di riconoscimento affettuoso alla loro figura, è diventata festa nazionale con la legge del III Governo Berlusconi Ministro Alemanno n.159 del 31 luglio 2005.