VENETO: ASSESSORE CANER A BRUXELLES ILLUSTRA LA STRATEGIA UNICA MULTIFONDO

L’assessore veneto Federico Caner ha presentato a Bruxelles, all’High Level Joint Event di NECSTouR, la rete europea che si occupa di politiche di sviluppo del turismo, l’azione della Regione in un settore economico, il turismo appunto, nel quale primeggia per presenze e per qualità e vastità dell’offerta a livello nazionale, collocandosi ai primi posti in ambito continentale.

In particolare, Caner ha illustrato la cosiddetta strategia unica multifondo, vale a dire il piano unico regionale per il periodo 2016-2020 in cui confluiscono in modo sinergico tutte le possibili fonti di finanziamento: dai Fondi Strutturali e in particolare il POR FESR, al Fondo di Rotazione Regionale, dal Fondo di Garanzia realizzato congiuntamente con FEI, al Fondo Regionale del Veneto per la Montagna.

“Il Veneto, con oltre 63 milioni di presenze, è la prima regione turistica d’Italia e una delle prime sei a livello europeo – ha detto Caner –. Abbiamo titolo, quindi, per  rilanciare il nostro ruolo all’interno della Rete di lavoro sui temi del turismo”.

“I progetti in cantiere sono molti – ha proseguito l’assessore –: nel 2017 parteciperemo  attivamente all’Anno Europeo del Turismo Sostenibile e nel 2018 a quello dedicato alla cultura. Su quest’ultimo tema il Veneto ha molto da offrire e già oggi stiamo lavorando a progetti, eventi e itinerari capaci di valorizzare un patrimonio vasto e in parte ancora poco conosciuto. A tal fine, stiamo attuando una strategia unica multifondo utilizzando tutti i finanziamenti europei e mettendo insieme le diverse linee di intervento del POR FESR, con nuovi bandi anche per le start up d’impresa”.

“Altra sfida alla quale siamo attesi – ha concluso Caner – è quella dei Mondiali di Sci di Cortina del 2021: stiamo già preparando questo appuntamento applicando innanzi tutto il criterio della sostenibilità ambientale, non facendoci nel contempo sfuggire l’occasione per riqualificare nel suo complesso, anche per quanto riguarda le strutture alberghiere, l’offerta della nostra montagna”.

Il Veneto è uno dei componenti del Comitato Esecutivo di NECSTouR, a cui hanno aderito trenta Regioni europee, al fine di condividere buone pratiche e percorsi insieme

alle autonomie locali e agli Stati Membri, ma anche con l’universo delle imprese, delle forze sociali e dei consumatori.

Il network che ha oggi il compito impegnativo di definire e attuare l’Agenda Europea per il turismo sostenibile e competitivo e il Veneto, così come in passato, metterà a disposizione la sua esperienza in questo settore.