VENETO: ZAIA A CORSO PER DIRIGENTI CONFCOMMERCIO TREVISO

“In ogni settore, politica, impresa, commercio, società civile, la parola d’ordine per il progresso è fare squadra, avendo l’accortezza di dismettere la propria casacca quando si tratta di perseguire il bene comune, del Veneto e dei Veneti.

Questo è quanto mi auguro accada nel cammino verso l’ottenimento di maggiori forme di autonomia dallo Stato e l’effettuazione del referendum. Per la strada o al bar non trovo una persona che non si dica favorevole a più autonomia al Veneto. la risposta va data ed è arrivato il momento di farlo, senza alzare steccati, lavorando tutti per dare ai cittadini ciò che chiedono”.

Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, intervenendo oggi pomeriggio a Treviso al Corso Formativo per Dirigenti della Confcommercio. Il Governatore è stato introdotto dal Presidente provinciale di Treviso Renato Salvadori, da quello regionale Massimo Zanon, e dal curatore del corso Massimo Albonetti.

Nel suo intervento, il Governatore ha fatto anche riferimento al valore dell’associazionismo: “è un modello storico e significativo della storia del Veneto – ha detto – che ai tempi d’oggi ha la necessità e la prospettiva di evolversi in chiave moderna, come rappresentanza e rappresentazione dei temi e dei problemi più concreti degli associati, di essere sempre di più lobby virtuosa e concreta”.

Zaia ha quindi affrontato i temi della “leadership”, che deve significare “prima di tutto autorevolezza e non autorità”; e della comunicazione, che “assume sempre maggiore importanza nell’era delle nuove tecnologie mediatiche che si sono via via affiancate ai modelli comunicativi tradizionali, e va impostata sulla chiarezza e sulla veridicità del messaggio”.