PRESENTATA LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO DI POESIA “MARIO BERNARDI”

La felicità è il tema della prima edizione del premio di poesia intitolato al poeta opitergino Mario Bernardi, Presentato stamane a Venezia nella sede della Giunta regionale di palazzo Balbi.

“È questo il modo migliore per onorare la memoria di uno scrittore e di un poeta che ha dato molto in termini di affetto, se non addirittura di devozione, alla sua terra e alla sua gente”. Così l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari, ha salutato l’iniziativa.

Scomparso nel luglio del 2015, Bernardi è stato dirigente di importanti case editrici italiane, appassionato studioso di fenomeni etici e sociali, autore di interventi di critica letteraria su quotidiani e riviste specializzate, ma soprattutto poeta e scrittore. Tra i suoi libri si ricordano “Di qua e di là dal Piave”, “La terra dei tre fiumi”, “Le quattro stagioni”, “Poesie per pensare” in dialetto opitergino.

“Questo premio – ha aggiunto Corazzari , rivolgendosi al presidente del comitato organizzatore, Tommaso Tommaseo Ponzetta e ai rappresentanti degli enti e associazioni presenti – ha il grandissimo pregio di essere strumento di promozione, in particolare nei confronti delle future generazioni, dell’amore per la poesia e per la cultura in generale. Ritengo più che opportuna l’attenzione prestata ai nostri dialetti, che rappresentano un patrimonio da difendere e da trasmettere ai giovani”.

L’iniziativa è articolata in quattro sezioni, in quanto rivolta alle categorie adulti e studenti delle scuole secondarie di secondo grado del Triveneto, che potranno concorrere o con versi in lingua italiana o in una delle parlate del Triveneto. A queste si aggiunge il premio, denominato “Tra Peressina e Ottoboni”, riservato agli alunni delle scuole dell’obbligo di: Oderzo, Ponte di Piave, Salgareda e San Polo di Piave.

Le poesie dovranno pervenire alla segreteria organizzativa del premio, presso la Fondazione Oderzo Cultura Onlus entro il prossimo 30 giugno.