Futuro Remoto: Così gli umanisti “contaminano” il Villaggio della Scienza

Dalle poesie di Ungaretti dedicate ai lanci spaziali alle rivoluzioni introdotte dalle nuove tecnologie nello studio dei papiri latini, dai giochi per imparare a “costruire il Rinascimento” fino ai Serious Game e ai laboratori di intelligenza artificiale applicata alla didattica del futuro.

Vuoi leggere o scaricare questo articolo? Ti chiediamo un contributo di 1,00 euro, senza rinnovo automatico. Questo ci permette di evitare le fastidiose pubblicità mantenendo la credibilità delle informazioni perché non siamo interessati alla quantità di click. Effettuata la donazione riceverai l'accesso free per una settimana
  • Password Security.
  •