“Suoni di Napoli”, sei artisti in concerto al Maschio Angioino

Sul palco la poesia di Maldestro, il fascino italo-greco di Marina Mulopulos, il soul-rap di Pepp-Oh, lo stile nostrano di Tommaso Primo, la voce inconfondibile di Ciro Tuzzi (Epo), e Pier Paolo Polcari con il progetto “Intraterrae”.

Vuoi leggere o scaricare questo articolo? Ti chiediamo un contributo di 1,00 euro, senza rinnovo automatico. Questo ci permette di evitare le fastidiose pubblicità mantenendo la credibilità delle informazioni perché non siamo interessati alla quantità di click. Effettuata la donazione riceverai l'accesso free per una settimana
  • Password Security.
  •