Mariglianella con la Coldiretti a sostegno dell’agricoltura

Anche Mariglianella si mobilità a tutela dell’agricoltura perché la crisi di fattorie e allevamenti comprometterebbe sia la sicurezza alimentare sia la protezione ambientale. In Italia il latte ed i nobili formaggi corrono il rischio di scomparire. Il 40% di questi prodotti sono importati e per ogni milione di quintale di latte che viene dall’estero per l’Italia significa la scomparsa di 17.000 mucche e 1200 occupati.

La Federazione Provinciale Coldiretti di Napoli lo scorso 6 febbraio ha inoltrato all’attenzione del Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, una proposta di ordine del giorno finalizzata alla “condivisione da parte del Comune dell’azione di Coldiretti per la valorizzazione del latte italiano, a sostegno della verità, della trasparenza e dell’equità della filiera, contro l’omologazione ed a difesa dell’agricoltura distintiva”.

Per questo motivo la Giunta Comunale con propria delibera n. 16 del 26 febbraio ha approvato il suddetto ordine del giorno impegnando l’Amministrazione Comunale sui seguenti punti:

Assicurare un monitoraggio della filiera lattiera casearia nel territorio; Sollecitare la Regione Campania ad istituire appositi tavoli di concertazione con l’obiettivo di favorire il consolidamento di una logica di leale collaborazione tra le parti; Valorizzare la qualità del latte regionale e l’identità del territorio che lo produce; Promuovere ed assicurare un leale confronto tra le parti che permetta di garantire un prezzo equo del latte alla stalla per gli allevatori; Segnalare eventuali abusi e anomalie di mercato; Garantire equi accordi tra le parti per la determinazione del prezzo del latte a tutela delle prospettive di sviluppo della zootecnia e della convenienza e qualità dei consumi; Potenziare le attività di controllo sul territorio, al fine di verificare i prezzi della vendita al consumo e di prevenire e combattere condotte commerciali scorrette e abusive,  frodi e contraffazioni nel settore; Promuovere iniziative locali per il consumo del latte e dei formaggi di qualità, soprattutto  nelle scuole e nelle mense pubbliche; Realizzare un piano organico di promozione del latte e delle produzioni locali e nazionali.

Il Patto con la Coldiretti è stato sottoscritto sabato 7 marzo a Nola, presso la sala della Vittoria, dal Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, insieme ad altri 17 Sindaci dell’Agro Nolano-Vesuviano presenti Gennarino Masiello, Presidente regionale di Coldiretti ed il Direttore Generale, Simone Campoli. Tale adesione generale è stata fortemente sostenuta dal Parlamentare, On Paolo Russo, componente della Commissione Agricoltura della Camera.

Il Sindaco Di Maiolo in questa occasione ha segnalato alla Coldiretti l’idea  “per Mariglianella, data la disponibilità di capannoni abusivi acquisiti al patrimonio comunale, di allestire uno spazio attrezzato dove poter alloggiare le attività di vendita,  dal produttore al consumatore, di diversi prodotti agricoli locali, in una filiera corta che riducendo il numero di intermediari commerciali fa calare anche il prezzo finale. Questa è anche una opportunità per conoscere meglio i prodotti e chi li produce nell’affermazione della qualità e della  sicurezza e della freschezza di quanto consumato ed a costi sostenibili”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.