“Un Amore D’ Altri Tempi” di Diego Macario al Cinema Plaza Napoli

Due proiezioni per la presentazione ufficiale di Un Amore d’Altri tempi, lunedì 16 febbraio presso il Cinema Plaza . Tanti gli ospiti intervenuti e molte le eccellenze che firmano il teatro e il cinema oggi. Diego Macario, attore impegnato, si interroga sull’amore , su quello di ieri e su quello di oggi. Sul perché sul come e sul quando soprattutto, l’uomo l’ha cambiato. Quando è successo che l’uomo ha iniziato a bruciare il suo tempo? Stride il contrasto ai suoi occhi, soffre il suo cuore nel vederlo bistrattato e rinchiuso tra le sbarre delle virgolette di oggi. Come se l’Amore oggi stesse scontando la pena per il più orrendo dei crimini. Diego rompe le virgolette con la spontanea informalità, quella che oggi l’uomo pare abbia perduto. Libera l’amore con i suoi fotogrammi, ricordando all’uomo, che le emozioni che lo abitano sono il solo sentiero possibile per riconoscere l’Amore.

 

istantanea_048Sinossi. La storia nasce da un incontro tra due personaggi in epoca moderna, che da un “colpo di fulmine” iniziano a sognare la loro storia d’amore; da questo momento in poi ci sarà un salto temporale, il tutto è ambientato nell‘800. I protagonisti, Valentino e Valentina, vivono e sono cresciuti nella stessa strada e ogni qual volta si incrociano per la via, dentro di loro, con il trascorrere del tempo, è nata una “scintilla” che li porta ad innamorarsi, ma nessuno dei due ha il coraggio di fare il primo passo, finché un giorno, lungo il sentiero sulla riva di un meraviglioso lago, che fa da sfondo all’intera storia, Valentino prenderà finalmente la decisione di conoscere Valentina; entrambi si confesseranno il loro reciproco amore nascosto. Il corto si chiude con il salto temporale nuovamente all’attualità, dove si vedranno i due protagonisti felicemente innamorati, coronando il loro sogno d’amore con la consegna di un anello, emblema da cui nasce il primo incontro .

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.