A Herat un laboratorio per le indagini sulla scena del crimine

Questa mattina, a Herat, è stato inaugurato un nuovo laboratorio per le indagini forensi, alla cerimonia presenziata dal Comandante del Train Advise Assist Command West (TAAC-W), Generale di Brigata Maurizio Angelo Scardino, hanno preso parte le maggiori autorità civili e militari della regione occidentale dell’Afghanistan.

Il laboratorio posto alle dipendenze del Ministero degli Interni, servirà alle forze di polizia afghane (Afghan National Police) per la ricerca di prove sui corpi di reato attraverso le analisi degli elementi rinvenuti sulla scena del crimine.

La nuova struttura, ove attualmente lavorano 14 operatori afgani qualificati, è stata dotata di sofisticate apparecchiature all’avanguardia ed è suddivisa, principalmente, in tre sezioni. Nella prima si possono svolgere controlli ed accertamenti per la verifica delle impronte digitali tramite rilievi dattiloscopici. La seconda sezione è dedicata allo studio della balistica sulle munizioni utilizzate durante un crimine e rinvenute sul luogo dell’evento. La terza sezione è destinata a laboratorio di analisi chimico-scientifiche sulle tracce biologiche, organiche e inorganiche, che possono fornire elementi e valutazioni di rilievo per dare seguito alle indagini ed alla risoluzione delle stesse.

Il Forensic Lab di Herat, oltre a rappresentare indispensabile supporto tecnico nell’incremento dell’attività scientifica per lo sviluppo delle indagini, consentirà la riduzione delle tempistiche per i responsi delle analisi, fin ora svolte unicamente dal laboratorio di Kabul, dando così man forte alle forze di polizia che potranno contare su due poli di eccellenza.

Il Generale Scardino nel corso del suo intervento ha affermato che “la lotta alla criminalità e al terrorismo di ogni matrice ha bisogno di strumenti sempre più efficaci, ed il nuovo Laboratorio rappresenta un supporto determinante in un sistema integrato di contrasto ai nemici dell’Afghanistan”.

L’attività del laboratorio sarà incrementata anche dai corsi svolti dal personale del Police Advisor Team, che continueranno a svolgersi, a favore del personale dell’ANP.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.