Da Castro, la più lucente Perla del Salento

Questo è Nino, pescatore di saraghi, novantunenne, seduto, sorridente e sereno, sul muretto dello Scalo delle barche.
In attesa che passino gli ultimi freddi, per riprendere il mare al timone del suo piccolo gozzo in legno e calare il “conzo” (in italiano, palamito), strumento lavorativo di un’intera vita.

 

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.