Libri

Yes, She Cannes, il travolgente romanzo d’esordio di Giulia Narcis


«Dove credi di andare? Il nostro lavoro è appena cominciato». «Come può credere che rimarrò qui impassibile ad osservarla ridere di me e compiacersi dei miei difetti?». «Ridevo felice dei tuoi progressi, cara. Sei riuscita a superare la prova più difficile, mostrarti nuda davanti ad una giuria spietata. E non parlo di me. Ognuno di noi è giudice di se stesso, il giudice più inflessibile che possa mai esistere».
 
Manuela, ormai alla soglia dei 40 anni, sciatta e “culona”, separata dal marito – che pur l’ama ancora –  e mamma affettuosa di Luna, una piccola adorabile peste, vive tra il sogno dell’amore e la resa alla piatta quotidianità.Si nutre di gossip con le amiche e di inconfessabili sogni proibiti, mentre i giorni le scorrono via senza prospettive. almeno fino a quando non incontrerà un’anziana bisbetica contessa, pungente e velenosa, che le cambierà il destino.
 
Spumeggiante, irriverente, ironico, passionale, erotico, commovente; un romanzo che sa unire sapientemente leggerezza e profondità, intrigando il lettore fino all’ultima pagina. Sullo sfondo di una Cannes mondana, una storia al femminile vivamente consigliata anche ad un pubblico maschile.

Giulia Narciso, napoletana di Castellammare di Stabia, ha 35 anni suonati anche se afferma di averne 29. Italiana trapiantata all’estero, si vanta di aver collaborato a Londra con il celebre cuoco Gordon Ramsay. Il territorio francese la ospita dall’anno 2000; hanno cercato di restituircela più volte, fortunatamente per noi, senza successo. Ama profondamente i libri, che considera una medicina per lo spirito. Sposata e mamma di una bellissima bimba di cinque anni, si divide tra il sogno e la vita quotidiana. “YES, SHE CANNES – Il disperato caso di Manuela Mattei”, è il suo romanzo d’esordio.


Rispondi