Spettacoli

Web series napoletana si autoproduce con il crowdfunding


The Last Samuchef, la web series napoletana che unisce le storie di giovani studenti universitari alla passione per la cucina italiana, lancia la sua campagna di crowdfunding per autoprodursi attraverso il contributo dei propri spettatori.

La campagna di raccolta fondi sul web – lanciata in collaborazione con la piattaformaDeRev.com e Giffoni Film Festival – segna il successo dei giovani talenti della Kardia Film, che in pochi giorni hanno già raccolto oltre mille euro per produrre gli episodi della prima stagione: ad investire sul progetto cinematografico sono gli stessi spettatori della serie, che in queste ore stanno finanziando l’iniziativa in cambio di gadget, partecipazioni e ricompense.

The Last Samuchef, ambientato nel centro storico di Napoli, punta a educare il pubblico alla cultura del cibo e dell’alimentazione attraverso le avventure di un gruppo di giovani studenti universitari immerse in suggestivi scenari partenopeo.
Non è la prima volta che il crowdfunding, il rivoluzionario strumento di finanziamento dal basso, segna il successo di un progetto campano: nell’ultimo anno, sulla piattaforma italiana DeRev.com sono state già realizzate con successo le campagne per il bike sharing, la terra dei fuochi, il centro sportivo di Gianni Maddaloni, la mappa tattile installata a piazza dei Martiti e altre numerose iniziative di artisti e innovatori del Sud. Una particolare menzione, infine, va alla Città della Scienza di Napoli, che su DeRev.com ha raccolto un milione e 200mila euro per la sua ricostruzione diventando la campagna di crowdfunding più grande mai realizzata in Italia.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.