Violenza donne: Safe houses per chi denuncia

Violenza donne: Safe houses per chi denuncia

Le safe houses sono centri temporanei dove le donne con i loro bambini possono andare nel momento in cui decidono di avviare il percorso di denuncia.

Quest’anno il piano nazionale sulla violenza contro le donne prevede due misure molto importanti: un fondo per le donne per aiutarle nel percorso di denuncia. L’altro fondo verrà utilizzato per creare nelle Regioni italiane delle safe houses, dei centri temporanei dove le donne con i loro bambini possono andare nel momento in cui decidono di avviare il percorso di denuncia”. Lo ha ricordato il sottosegretario con delega alle Pari Opportunità e Giovani, Vincenzo Spadafora, a margine della presentazione di un libro sui trenta anni della storia del Telefono Rosa. Sulle risorse stanziate, ha aggiunto:”Il piano nazionale aveva già lo scorso anno 20 milioni di euro, noi quest’anno con il riparto che stiamo facendo dei fondi metteremo anche qualche milione in più”.

“Quello che posso assicurare – ha detto Spadafora intervendo alla presentazione – è che anche se in questo governo ci sono posizioni diverse sui temi dei diritti, il mio impegno è che su questi temi sia a livello culturale, sia a livello di risorse economiche, passi indietro non ce ne saranno”. (ANSA).

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.