Venice Secrets, in mostra le pene capitali della Serenissima

Strumenti di morte e di tortura, atti giudiziari, resti umani: una serie di reperti che raccontano il modo in cui la Serenissima Repubblica di Venezia applicava la giustizia contro coloro che erano accusati dei crimini più gravi.

Aperta al pubblico, tutti i giorni, fino al 30 settembre a palazzo Zaguri, campo San Maurizio, l’esposizione raccoglie reperti e documentazioni “segrete” concesse per la prima volta dall’Archivio di Stato e da musei e collezioni private.

 

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.